Home
Il Garante canadese per la privacy detta le regole in materia di cookies

18 Luglio 2003

Il Garante canadese per la privacy detta le regole in materia di cookies

di

Il Garante per la privacy canadese, nel fornire un decalogo delle regole relative all'informazione da dare agli internauti sull'uso di cookies, ha precisato che all'internauta che li rifiuta deve comunque essere consentito l'accesso al sito

Il Commissario per la protezione dei dati personali del Canada, con una decisione del 16 aprile 2003, ha chiarito le modalità d’impiego dei cookies da parte dei siti Internet.

Oltre a ricordare ai gestori dei siti l’obbligo di rendere pubblica la propria politica relativa alla raccolta dei dati personali, il Garante ha precisato che l’internauta che rifiuta i cookies deve comunque poter accedere alla pagine del sito.

Nel caso specifico, il Commissario è stato chiamato a pronunciarsi, in seguito alla denuncia presentata da un cittadino contro una compagnia aerea, per due motivi:
perché gli era stato rifiutato l’accesso al sito, in quanto il suo browser era configurato in modo da disattivare i cookies e perché la compagnia raccoglieva informazioni personali sui visitatori del sito, a loro insaputa e senza averne ottenuto il preventivo consenso.

Quando un cliente visitava il sito della compagnia aerea per la prima volta, sul suo schermo appariva una pagina iniziale, nella quale gli veniva richiesto di indicare la propria preferenza linguistica e il paese in cui risiedeva.

Dopo aver effettuato la propria scelta, il visitatore accedeva al sito. Se però l’internauta decideva di disattivare il cookie, si trovava immediatamente nell’impossibilità di accedere alla homepage.

Il Commissario per la protezione dei dati personali ha applicato al caso sottoposto al suo esame il principio 4.3.3 della legge canadese sulla protezione dei dati personali e sui documenti elettronici, il quale stabilisce che “ogni cittadino deve essere informato della raccolta, dell’utilizzo o della comunicazione dei dati personali che lo riguardano e consentirli”.

L'autore

  • Annarita Gili
    Annarita Gili è avvocato civilista. Dal 1995 si dedica allo studio e all’attività professionale relativamente a tutti i settori del Diritto Civile, tra cui il Diritto dell’Informatica, di Internet e delle Nuove tecnologie.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.