FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Il futuro è il software in affitto

18 Ottobre 2000

Il futuro è il software in affitto

di

SalesForce.com è il sito che preannuncia il futuro uso del software: accessibile ovunque attraverso Internet, senza installazione sul computer e pay-per-use.

Questo primo tentativo, bisogna dirlo, si indirizza principalmente ai venditori e alla gestione commerciale.
Infatti, non importa dove sia nel mondo l’agente commerciale (o la succursale o il negozio), perché attraverso una comoda connessione Internet e facendosi identificare, potrà accedere alla sua agenda e ai dati commerciali del gruppo per cui lavora.

Marc Benioff, l’inventore e padrone del sito, non usa mezzi termini per presentare la sua creatura: “Il software è fondamentalmente morto e sono compagnie come SalesForce.com che creeranno questo movimento”.

I vantaggi sono numerosi. Nessun bisogno di installare software sul computer, nessun bisogno di aggiornare le vecchie versioni, accesso immediato ai dati, sincronizzazione con gli organizer tipo Outlook o Palm OS e sicurezza negli scambi.

Tutto al prezzo di 50 dollari al mese e 5 licenze d’uso.
L’affitto, dunque, al posto dell’acquisto del software che, spesso, è molto caro nelle versioni professionali.

I software per l’ufficio come i wordprocessor o i fogli elettronici saranno, un giorno non lontano, scaricabili e pagabili secondo l’uso.

Questa filosofia sta alla base anche del lavoro di anni di aziende come Oracle e Sun MicroSystems, che da anni annunciano che questo sarà il futuro dell’informatica senza, tuttavia, averlo ancora tradotto in realtà.

Anche Microsoft con il suo nuovo standard.NET, si butta sul mercato dell’informatica distribuita.

Marc Benioff, di provenienza Oracle, ha bruciato tutti sul tempo con il suo sito SalesForce.com.
Ha già firmato un accordo di collaborazione con IBM e rivendica già 1.100 clienti paganti.

La prima a corrergli dietro è stata la Oracle di Larry Ellison, che sta per mettere online OraclesalesOnline.com, che offre gli stessi servizi alle imprese e conta di servire la sua parte di mercato nel settore dei database.

Ma un problema affiora in tutto questo ottimismo sul futuro: se, con questo nuovo modo, il cliente non diventerà schiavo della società di cui paga i servizi e se i dati commerciali di un cliente ospitato potranno facilmente essere trasferiti verso un’altra azienda in caso di lite.

Per maggiori informazioni andate all’indirizzo http://www.salesforce.com/about/index.html

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.