Home
Il fenomeno Facebook spinge l’internet mobile

22 Marzo 2010

Il fenomeno Facebook spinge l’internet mobile

di

Il successo dei social network spinge a nuovi scenari d'uso delle connessioni in mobilità. In arrivo nuove tariffe e nuovi modelli di telefonini

Sta diventando molto facile ed economico usare i social network dal cellulare: è un fenomeno che vede lavorare a braccetto quasi tutti i produttori e gli operatori mobili italiani. Da una parte, entro l’estate arriveranno molti modelli semplici e low cost, ottimizzati per la chat, internet e i social network. Dall’altra, gli operatori italiani stanno lanciando tariffe fatte apposta per connettersi ai social network dal cellulare. Sono offerte senza limiti di tempo: hanno un tetto solo sul volume di dati (Wind ha tolto pure questo).

Invitano quindi a usare siti e applicazioni che non generano molto traffico dati, ma che tendono a prendere parecchio tempo dell’utente. Come i social network, appunto, o la chat su instant messenger. Offerte e cellulari di questo tipo dicono molto su come l’internet mobile si stia diffondendo, anche in Italia. E su come l’industria dei cellulari intenda approfittarne, facendo leva sul pubblico dei teenager e dei giovani, a cui prima si rivolgeva con offerte non così ben definite. Ma i numeri non ammettono dubbi: sono circa 2,6 milioni gli italiani che accedono regolarmente a Facebook dal cellulare (secondo Vodafone). Nel mondo, lo fanno 100 milioni.

Facebook-phone

Chiamiamoli pure “Facebook-phone” questi cellulari che ancora non costituiscono una categoria analizzata appieno dagli osservatori di ricerca. Sono rivolti ai giovani, per forme, colori, prezzo (che non deve essere alto, dai 100 ai 300 euro). Spesso hanno una tastiera estesa qwerty, utile alla chat, ma non si fanno mancare un display touch, una moda che ormai si è democratizzata (non è più esclusiva dei modelli costosi). Integrano l’accesso ai principali social network o almeno a Facebook: con un clic si fa un post, si pubblica una foto; si vedono subito sul display o nella rubrica gli status update dei propri contatti. Non necessariamente sono smartphone e anche questa è una novità: non è necessario avere un sistema operativo sofisticato per usare le principali applicazioni di internet. Anche questo aspetto riflette la crescita di un nuovo pubblico: utenti internet dell’ultima ora, interessati solo a Facebook e a poco altro, non interessati a sfruttare a fondo un sistema operativo e le sue applicazioni. Tanto meno in mobilità. I produttori – e di rincalzo gli operatori – li accontentano.

I leader di questa tendenza sono i coreani Samsung e Lg. Per Samsung è una sorpresa, visto che aveva sempre puntato su modelli di fascia medio-alta. Ha fatto scuola con la famiglia Corby (ne ha venduti quasi un milione in Italia), Facebook-phone che nei prossimi giorni saranno scontati a 119 euro (dai precedenti 150). A maggio prepara due modelli con queste caratteristiche, ma a 100 euro circa. Prevede di avere 15-20 Facebook-phone entro fine anno. LG ha cavalcato la tendenza con il Tribe (700 mila unità vendute in Italia) e in seguito con LG [email protected], LG InTouch e altri. Ad aprile, avrà l’LG Cookie Fresh.

Può Nokia stare a guardare ancora per molto? No, e infatti a fine aprile è atteso un annuncio in tal senso, anche se finora non ci sono notizie ufficiali. Potrebbe essere il C6. L’arena diventerà infuocata prima dell’estate, anche perché sta per fare la sua mossa il nuovo entrante Acer con il beTouch E110, atteso ad aprile, a circa 169 euro. Com’è noto, anche il nuovo sistema operativo Microsoft avrà il focus nei contatti. È possibile che anche da qui verranno Facebook-phones. Ricordiamo infine chi ha avuto la prima intuizione del fenomeno, l’anno scorso: INQ1 Mobile, con due modelli a 99 euro in esclusiva per H3G. I piccoli produttori a volte hanno la vista più lunga dei big.

Le tariffe

Tim ha capito l’andazzo e ha modificato a marzo le proprie tariffe, con TimxSmartphone, a 2 euro a settimana, senza limiti orari. Fatta apposta per battere di un euro una simile offerta Vodafone, che però include più traffico dati (500 MB contro 200 MB). 3 Italia con SuperInternet si conferma l’operatore più economico, mentre Wind spariglia le carte con Internet No Stop, la prima offerta senza limiti né di tempo né di dati. In realtà i limiti ci sono: dopo 1 GB di traffico la velocità scende a 32 Kbps, rendendo piuttosto difficile (se non impossibile) navigare. Notiamo inoltre che gli operatori mobili non perdono l’abitudine di pilotare le navigazioni degli utenti, con le tante clausole delle proprie offerte internet mobile. Tim e Vodafone escludono il VoIP dalle proprie offerte per navigare su internet mobile; Wind lo fa solo con la No Stop. Wind, infine, si distingue per il servizio che permette di ricevere gratis via sms gli aggiornamenti di Facebook: ha una consistente fetta di utenti giovani, attirati dal binomio gratis/low cost-social network.

Facebook, gli operatori ringraziano

Per gli operatori mobili, il fenomeno Facebook è l’uovo di colombo. Consente di vendere offerte internet mobile che non spremono la loro risorsa più preziosa, la banda larga. Il tetto sul volume di dati la salvaguarda. Un altro vantaggio è che così possono sfruttare meglio e rendere più fedele un pubblico che ha dato loro finora gatte da pelare, soprattutto in Italia: i giovani. Basso spendenti, con due-tre sim ciascuno, alla caccia della tariffa più economica a seconda dei casi: questo il profilo dell’utente giovane tipo. È destinato a cambiare, grazie ai social network mobili. Certo non possono attivare un’offerta dati su ciascuna delle proprie sim: dovranno scegliere, legarsi. Infine, si apre così, grazie ai social network, un nuovo orizzonte: pubblicità più sofisticata sui cellulari, associata ai profili degli utenti. Magari con la formula degli spot in cambio di (un po’ di) traffico gratuito. Gli operatori mobili non mancheranno di sfruttare anche questa opportunità offerta loro dalla nuova moda.

Operatore Offerta Costi Caratteristiche Rete
3 Italia Superinternet 5 € per 30 giorni 3 GB ogni 30 giorni Solo 3G (Umts/Hspa)
Naviga3 3 € per 7 giorni, 9 € per 30 giorni 100 MB/50 MB al giorno Solo 3G (Umts/Hspa)
Tim TimxSmartPhone 2 € per 7 giorni 200 MB ogni 7 giorni, non valida per traffico peer to peer e Voip 2G, 3G, Edge
Fastweb SmartMobile 15 €/mese 2 GB al mese, più 50 sms e uno smartphone a partire da 19 euro Solo 3G (Umts/Hspa)
Vodafone Mobile Internet 3 € per 7 giorni ricaricabile (10 € per 30 giorni abbonamento) 500 MB per 7 giorni in ricaricabile (2 GB per 30 giorni in abbonamento). Solo Wap. No VoIP e P2P. 2G e 3G
Wind Internet No Stop 9 € per 30 giorni Traffico illimitato, dopo 1GN la velocità cala a 32kbps. No VoIP 2G e 3G
Internet Mobile Phone 3 € per 7 giorni Illimitato, ma Wap 2G e 3G

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.