RISPARMIA IL 15% SU TUTTI I CORSI

Fino al 31 agosto con il codice sconto CORSARO

Scegli il tuo corso e iscriviti!
Home
Il decalogo di Napster contro i suoi detrattori

11 Luglio 2000

Il decalogo di Napster contro i suoi detrattori

di

Aspettando l’udienza di apertura della causa, Napster organizza la sua difesa. In un memoriale in sei punti i responsabili del sito stimano che il loro software favorisce la vendita di CD.

Era stato in silenzio per lungo tempo, adesso Napster parla e lo fa pubblicando un documento che spiega perché le diverse azioni legali intraprese dalle Majors dell’industria discografica per chiudere il sito, siano da respingere.

I responsabili di Napster si sono coperti le spalle ingaggiando lo studio di avvocati Boies, Shiller & Flexner LLP, noto per aver scritto una parte del dossier Microsoft a nome del governo americano. In questo memoriale, Napster si appoggia su molti studi che dimostrerebbero che l’utilizzo del software non solo non intacca la vendita di CD, ma, al contrario, la favorisce.

Sui Metallica, che avevano fornito una lista di 300 mila utilizzatori “fraudolenti”, il comportamento del gruppo è qualificato come lo “zenith dell’ipocrisia”. Infine, viene citato il primo emendamento della costituzione, che garantisce la libertà di espressione e che afferma: “Nessun divieto può essere comminato, questo violerebbe i diritti di libertà d’espressione di Napster e dei suoi utilizzatori”.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.