Home
Il debutto di 500

06 Luglio 2007

Il debutto di 500

di

Quel che si dice in Rete. La 500 come iPod. Qualcuno prova iPhone (che non vedremo presto in Italia). Il blog e i mass media non sono contrapposti

Arriva la nuova 500. Presentata a Torino la nuova Fiat 500, tra feste in pompa magna e spot pubblicitari d’autore. L’ad Marchionne paragona la vettura all’iPod, e Vistidalontano riassume quello che i media hanno detto della nuova automobile. Auto novità riassume caratteristiche e personalizzazioni della 500, puntualizzando lo sforzo fatto per consegnare al cliente esattamente ciò che si aspetta, ma criticando il prezzo troppo alto. Jeby rielabora una delle foto di 500 prendendo spunto dalle dichiarazioni di Marchionne, e Dario Salvelli trova che si stia scimmiottando il marketing da web 2.0. Anche Giovanni Calia è critico: quando gli italiani torneranno a fare la fila per le automobili Fiat? Tecnoetica spiega perché la Fiat 500 non può essere paragonata, nemmeno idealmente, ad iPod. Virtualcar accontenta gli impazienti e i nostalgici con un modellino da stampare della gloriosa auto.

Ancora iPhone, tra pareri e ritardi. Pare che il cellulare targato Apple non metta di far parlare di sé. Suzukimaruti ha avuto occasione di provarlo, e spiega punto per punto le sue impressioni, spesso negative, su quello che scherzosamente chiama “l’unto dal signore”. Intanto arrivano i primi rumors, riportati da MacBlog, secondo cui l’Italia non è tra i paesi europei che vedranno l’arrivo di iPhone in autunno. Sasaki Fujika intanto spiega perché non è detto che sarà Vodafone il carrier del cellulare in Italia.

Blog e media mainstream. Partendo dai risultati della ricerca Diario Aperto, Enrico Marchetto analizza il rapporto, molto stretto, tra i blog e il mass media. Alberto Mucignat lo commenta, osservando come non esistano due fonti contrapposte, ma un unico ecosistema.

Troppi social network? Qualche soluzione. Dopo le recenti discussioni sulla necessità di un servizio che aggreghi le informazioni di iscrizione alle varie applicazioni sociali sparse per la Rete, Tiziano Fogliata segnala alcuni software che già possono aiutare a tener traccia di tutti i servizi sottoscritti.

Feedburner Pro gratis. Dopo l’acquisizione da parte di Google, Feedburner rende gratuiti alcuni servizi avanzati prima a pagamento. Ora, si chiede Davide Salerno, dovremo aspettarci gli AdSense anche nei feed?

L’ultimo Social Network. Carola Frediani commenta l’ultima frontiera dei social network: quello dedicato al caro estinto.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.