Home
Il consorzio OASIS approva lo standard OpenDocument

10 Giugno 2005

Il consorzio OASIS approva lo standard OpenDocument

di

Il consorzio internazionale per gli standard dei documenti OASIS ha annunciato lapprovazione dellOpen Document Format for Office Applications (OpenDocument) versione 1.0. Un ulteriore, importante passo verso la presentazione di OpenOffice.org 2.0

OpenDocument è un formato aperto e libero da royalty, basato su XML, per i documenti delle suite da ufficio (testi, fogli elettronici, presentazioni e documenti grafici) che può essere adottato senza alcun tipo di vincolo (a differenza di altri formati aperti, che possono essere adottati con le limitazioni che derivano dalla licenza con cui sono distribuite le specifiche del formato), che diventerà il formato nativo dei documenti di OpenOffice.org 2.0, di StarOffice 8 e di KOffice.

“XML non equivale sempre ad aperto: all’interno del formato, infatti, c’è molto da nascondere. OpenDocument rappresenta l’opportunità di assicurare un formato aperto per le applicazioni di produttività, che è anche il motivo per cui ha ricevuto il supporto di tutte le organizzazioni per la definizione degli standard”, commenta James Governor, analista di RedMonk.

“Le suite per ufficio e i loro documenti sono fondamentali per l’attuale economia della conoscenza. Nel lungo periodo, le informazioni contenute nei testi, nei fogli elettronici e nelle presentazioni sviluppate dai dipendenti sono elementi critici per il funzionamento delle aziende – afferma Michael Brauer di Sun Microsystems, Presidente del Comitato Tecnico OASIS per OpenDocument -. Oggi, per la prima volta nei 25 anni di storia delle suite per ufficio, le informazioni possono essere salvate in un formato aperto, standard e indipendente dal vendor”.

OpenDocument fornisce un unico schema XML per i testi, i fogli elettronici, le presentazioni e i documenti grafici, che adotta, quando è possibile, gli standard esistenti, come HTML, SVG, XSL, SMIL, XLink, XForms, MathML, e il Dublin Core. OpenDocument è stato progettato utilizzando il concetto di package, per consentirne l’utilizzo come formato nativo dei file per le applicazioni da ufficio, senza aumento delle dimensioni del file o perdita dell’integrità dei dati.

Il Comitato Tecnico OASIS per OpenDocument prevede di estendere lo standard per includere altre aree applicative e tipologie di utenti, e adattarlo all’evoluzione delle applicazioni da ufficio. Tutti coloro che sono interessati al progresso dello standard: governi, comunità open source, istituzioni educative e software house possono contribuire all’attività del comitato. OASIS ospita, infatti, una mailing list aperta per i commenti e la mailing list opendocument-dev per lo scambio di informazioni sull’implementazione dello standard.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.