Home
Il cinema negli occhiali da vista

06 Settembre 2000

Il cinema negli occhiali da vista

di

Gli oggetti di uso comune stanno diventando cyber-oggetti. È la volta degli occhiali da vista: possono diventare schermi per computer o per televisione.

Essilor, uno dei giganti nella fabbricazione di lenti oftalmiche (correzioni per difetti della vista: miopia, astigmatismo, presbiopia, ecc.), si associa a una società americana per sviluppare occhiali da vista o da sole che servano anche come schermo visivo.

La società francese Essilor, infatti, ha annunciato la firma di un accordo con la società americana Micro-Optical per lo sviluppo di occhiali dotati di un micro schermo incluso nelle lenti.

Questa partnership dovrebbe portare alla fabbricazione di occhiali che permetteranno di guardare siti su Internet o film.
“La montatura e le lenti disporranno di un sistema elettronico – spiega Nicole Micheletti, direttrice della comunicazione di Essilor – nelle lenti uno schermo dai 5 ai 6 centimetri riceverà i fasci luminosi. Gli occhiali saranno, all’inizio, collegati attraverso un cavo a un computer portatile, un telefono mobile o un lettore DVD. Ma già pensiamo a una connessione all’infrarosso”.

Intanto, Essilor ha intenzione di acquisire una partecipazione di maggioranza nella start-up specializzata nello sviluppo di tecniche ottiche, investendo 10 milioni di dollari.
Un finanziamento complementare dovrà essere assicurato dalla Micro-Optical.

Una grande innovazione, soprattutto per chi non può (o lo può fare scomodamente) indossare occhiali multimediali come quelli realizzati da Olympus o da Sony.
“Lo schermo sarà incluso negli occhiali da sole, ma il sistema potrà subito essere applicato su lenti correttive”.

Attivato, lo schermo offre una visione simile a quella di uno schermo da computer, situato a una distanza di 80 centimetri.
A sistema spento, gli occhiali riprendono il loro ruolo classico, di correzione o di protezione solare.

Un prototipo sarà presentato e testato nel secondo semestre del 2001.
“Abbiamo iniziato a comunicare il nostro progetto – spiega Nicole Micheletti – perché abbiamo bisogno di notorietà per collaborare con altri, come gli operatori di telefonia mobile. Questo ci permette anche di evitare voci incontrollate”.

Il sito della Essilor all’indirizzo http://www.essilorgroup.com
Per saperne di più sul sistema di trasmissione delle immagini andate all’indirizzo http://www.microopticalcorp.com

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.