Home
Il caso degli ISP francesi e del sito revisionista è ancora aperto

03 Novembre 2005

Il caso degli ISP francesi e del sito revisionista è ancora aperto

di

L’accesso a un sito revisionista, che era stato al centro delle polemiche la scorsa primavera, è stato finalmente oscurato, ma i provider denunciano la metodologia adottata per filtrare i contenuti su Internet 

Si era già precedentemente parlato del caso degli ISP (Internet Service Provider) d’oltralpe e del fatto che diverse associazioni antirazziste come SOS Razzismo, MRAP e la Lega dei Diritti dell’Uomo (LDH), avevano citato in giudizio una decina di Internet provider a causa di un sito a carattere revisionista visibile online: Aaargh.

La procedura, avviata l’8 marzo 2005 innanzi al Tribunal de Grande Instance (TGI) di Parigi, si era conclusa con una sentenza del 13 giugno 2005, che aveva ordinato agli ISP francesi di interrompere l’accesso al sito sotto accusa.

I provider, ai quali erano stati assegnati dieci giorni di tempo per adeguarsi alla sentenza, avevano acconsentito a filtrare l’accesso al sito, criticando, però, le modalità tecniche indicate.

Il sito, infatti, era composto da un dominio principale e da un sottodominio collegato (del tipo www.xxx.com/yyy), sottodominio che i provider non sono in grado di bloccare. Gli ISP hanno quindi bloccato l’accesso al nome di dominio principale (www.xxx.com).

Resta però il giustificato timore che quest’azione possa coinvolgere anche siti che, pur non avendo nulla a che fare con il sito revisionista, si trovano a condividere con questo il dominio principale. L’argomentazione, però, non ha convinto i giudici e la questione è ancora aperta.

Al tempo stesso, poi, il sito in causa è ancora accessibile; semplicemente è consultabile a un altro indirizzo Web. Una soluzione tecnica al problema è perciò davvero urgente.

L'autore

  • Annarita Gili
    Annarita Gili è avvocato civilista. Dal 1995 si dedica allo studio e all’attività professionale relativamente a tutti i settori del Diritto Civile, tra cui il Diritto dell’Informatica, di Internet e delle Nuove tecnologie.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.