Risparmia 100€ con il codice BIGADATA100

Big Data Executive | Milano | sabato 30 novembre

Iscriviti
Home
Il 30% di tutto lo spam è materiale pornografico

10 Novembre 1999

Il 30% di tutto lo spam è materiale pornografico

di

Uno studio riporta che un terzo di tutti messaggi di pubblicità indesiderata contiene segnalazioni di materiale pornografico

Uno studio curato dallo Spam Recycling Center, servizio ad hoc lanciato nei mesi scorsi dall’organizzazione nonprofit ChooseYourMail.com, riporta che quasi un terzo di tutti messaggi di pubblicità indesiderata diffusi online (il notorio “spam”) contiene segnalazioni di materiale pornografico. Diffuso alla vigilia dell’apertura del dibattito in aula al Congresso USA sul tema dello spam, l’indagine rappresenta uno dei punti di forza usati dal parlamentare repubblicano Gary Miller a sostegno del proprio disegno di legge (H.R. 2162, Can Spam Act). Punto qualificante di quest’ultimo, la possibilità da parte del provider di sporgere querela contro i mittenti per richieste di risarcimento danni fino a un massimo di 50 dollari per ogni e-mail oppure 25.000 dollari al giorno.

Mentre nelle varie commissioni parlamentari sono tre i progetti contro lo spam in via di elaborazione, il progetto di Miller è il praticamente lo stesso in vigore dallo scorso gennaio in California che ha dato avvio alla prima serie di denuncie. Recentemente il “centro di riciclaggio dello spam” aveva rigirato al Congresso circa 200.000 e-mail indesiderate ricevute da una moltitudine di utenti Internet.

L'autore

  • Bernardo Parrella
    Bernardo Parrella è un giornalista freelance, traduttore e attivista su temi legati a media e culture digitali. Collabora dagli Stati Uniti con varie testate, tra cui Wired e La Stampa online.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.