Home
IBM Roadrunner supera la barriera del teraflop

11 Settembre 2006

IBM Roadrunner supera la barriera del teraflop

di

Il nuovo mega-computer verrà consegnato al Dipartimento dell'Energia statunitense per effettuare ricerche in campo nucleare

Il National Laboratory del Dipartimento dell’Energia statunitense, situato a Los Alamos, disporrà entro la prima metà del 2007 del computer più potente del mondo. IBM, sviluppatore unico del progetto, l’ha battezzato Roadrunnerper le sue prestazioni nel processing: circa un petaflop(1.000 teraflops), quattro volte più potente del precedente BlueGene/L.

Big Blue ha voluto esagerare dando vita a un supercomputer dotato di 16.000 processori Amd Opteron e 16.000 processori Cell (gli stessi progettati per la Sony Playstation 3). L’architettura ibrida permetterà configurazioni dinamiche volte alla razionalizzazione delle risorse in campo.

Nello specifico, i chip Cell potranno essere utilizzati come co-processori di appoggio. Tanta potenza sarà al servizio della ricerca e della sicurezza nucleare statunitense.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.