OFFERTA DEL GIORNO

Machine Learning con Python in ebook a 6,99€ invece di 24,99€

Risparmia il 72%
Home
IBM e il PC: panoramica su 23 anni di tecnologia

12 Gennaio 2005

IBM e il PC: panoramica su 23 anni di tecnologia

di

Dall'invenzione dell'antenato del notebook, il cui peso raggiungeva i 22 kg, fino al ThinkPad da meno di 2 kg, ecco la storia di IBM e dell'informatica attraverso alcune tappe fondamentali

Con l’annuncio della vendita dell’attività legata ai PC a favore del gruppo cinese Lenovo, Big Blue mette fine a un era iniziata con il lancio, nel 1981, del primo PC. Per abbassare i costi di fabbricazione di un computer, IBM si è avvalsa di un insieme di componenti standardizzati successivamente assemblati tra loro per cui, già all’epoca, faceva riferimento a numerosi fornitori, in particolare a Intel per il microprocessore. Il software preinstallato era il sistema operativo DOS di Microsoft, scelto per queste prime macchine completate da tastiera e monitor.

Il successo del primo PC IBM andò oltre le aspettative dell’azienda stessa e, anno dopo anno, il PC è diventato un oggetto di uso comune, quasi indispensabile. Secondo uno studio condotto dal Nomura Research Institute (NRI), Big Blue ha venduto 59,3 milioni di PC nel solo 1995, mentre otto anni più tardi le vendite mondiali hanno raggiunto i 168,8 milioni di unità.

Anche se il PC fa la sua comparsa solo nel 1981, il percorso di IBM sulla strada della microinformatica comincia nel 1973. È in quell’anno, infatti, che la società americana presenta un prototipo di computer un po’ speciale, battezzato APL Machine Portable, uno dei precursori del notebook. E due anni prima, quassi senza rendersene conto, Big Blue aveva introdotto uno dei futuri standard della microinformatica: il dischetto.

Nel 1975, quando fa uscire l’IBM 5100 Portable Computer, primo computer portatile del gruppo, IBM porta il peso dell’oggetto a 22 kg per un prezzo minimo di 8.975 dollari. Ma all’inizio degli anni 80 la società sconvolgerà davvero il mondo tecnologico con l’IBM 5150, un PC commercializzato a partire da 1.565 dollari. Composto da un processore Intel 8080 a 4,77 Mhz, il primo PC integrava un lettore floppy e una memoria da 16 a 64 Kb. Comincia allora la grande saga del PC IBM.

Breve cronologia:

Fine 1981: nel mondo si vendono 35.000 PC.
1983: il numero di PC venduti nel mondo supera il milione, intanto Big Blue annuncia l’IBM Personal Computer XT.
1984: IBM lancia il PC/AT.
1985: lancio dello standard di rete Token Ring per collegare i PC tra loro.
1986: i ricercatori di IBM presentano un sistema di riconoscimento vocale per PC. Big Blue lancia PC/RT, primo PC costruito su una struttura RISC, e il PC 286 XT.
1987: IBM lancia il PS/2, un personal computer che non incontra il successo sperato.
1990: IBM propone PS/1, un PC meno caro del PS/2.
1991: un accordo di partnership è firmato tra Motorola, Apple e IBM.
1992: l’attività PC di Big Blue è separata del resto della società, mentre viene introdotta sul mercato la gamma di portatili ThinkPad. Il primo include un processore Intel 486 a 25 MHz con 4 Mb di memoria e un hard disk da 80 Mb. Il notebook pesa 2,57 kg.
1993: dalla fine degli anni 80, il gruppo registra perdite ogni anno. Comincia allora la ristrutturazione e il riorientamento verso un’attività basata sui servizi. Nel 1992, il 52,3% del sua volume d’affari era costituito dalla vendita di materiali, il 23,2% dai servizi e il 17,2% dai software. Nel corso degli anni ’90, la società trascura gradualmente il mercato di consumo per dedicarsi all’utenza business.
1997: la società di studi Gartner classifica IBM al secondo posto dei produttori di PC al mondo, con l’8,6% di quota di mercato, dietro Compaq.
1999: il numero di PC venduti nel mondo supera i 100 milioni di unità. IBM lancia il primo PC fabbricato a partire da materia plastica riciclata, l’IntelliStation E Pro.
2001: anno chiave in cui il volume d’affari generato dai servizi supera per la prima volta le vendite di materiali. Nel 2001, il 42,1% degli utili è costituito dalla vendita di servizi, contro il 36,8% per il materiale e il 15,6% per il software.
2003: dal suo lancio nel 1992, la gamma ThinkPad ha venduto 20 milioni di notebook.
2004: in giugno IBM lancia ThinkCentre S50, un PC da meno di 500 dollari. In dicembre, vende la sua attività PC al gruppo cinese Lenovo.

E qui finisce la storia del PC secondo IBM, adesso a scrivere il seguito saranno altri produttori.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.