OFFERTA DEL GIORNO

Machine Learning con Python in ebook a 6,99€ invece di 24,99€

Risparmia il 72%
Home
I videogiochi? Roba da ragazze

26 Luglio 2002

I videogiochi? Roba da ragazze

di

AMD, il principale concorrente di Intel nel mercato dei microprocessori per personal computer, sponsorizza la ricerca delle migliori videogiocatrici d’Italia, per organizzare la prima compagine di “cyber atlete” al femminile.

L’azienda, infatti, annuncia di aver intrapreso la ricerca delle migliori videogiocatrici italiane, per formare la prima nazionale tutta al femminile.

La decisione di AMD di intraprendere questa iniziativa è dovuta alla produzione di microprocessori dalle elevate prestazioni, stabili ed affidabili in grado di rispondere alle esigenti necessità del mondo del videogioco online.

Per fare questo, si è affidata alla consulenza di NGI, uno tra i maggior Game Server Provider in Europa, che porterà a compimento le varie fasi operative dell’iniziativa.

“Il fenomeno del videogioco al femminile è supportato da una naturale propensione per le discipline di gioco online, che richiedono freddezza e riflessi pronti – afferma Adso DaMelk, co-fondatore di NGI – caratteristiche che abbinate al fascino che Internet esercita sulle donne, rendono il binomio donne-videogame sicuramente vincente”.

Partecipare a questa particolare iniziativa è molto semplice, basterà scrivere una email all’indirizzo [email protected] con i propri dati, ed includere la propria specialità preferita, rendendosi disponibili ad una serie di incontri (naturalmente online) con avversarie dotate della stessa passione.

AMD è un fornitore globale di circuiti integrati per i mercati dei personal computer, dei computer in rete e delle telecomunicazioni, con stabilimenti di produzione negli Stati Uniti, in Europa, Giappone e Asia.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.