Home
I servizi di terza generazione sono alle porte

18 Maggio 2004

I servizi di terza generazione sono alle porte

di

Una breve panoramica sulle tendenze di mercato conferma quello che gli analisti affermavano da tempo: la vera terza generazione del wireless è quella dei servizi, ossia delle funzionalità offerte ai clienti. Come questi servizi vengono forniti, con quali tecnologie, è molto meno importante, se non come input dell'equazione della convenienza economica

Nessuna singola tecnologia è in grado di fare tutto, anzi alcuni servizi sono possibili/economici solo se sono realizzati con un insieme di tecnologie. In nessun settore questa realtà è più evidente che nel lavoro mobile, dove sono meno forti anche se non del tutto assenti le dinamiche dominate dall’offerta tecnologica sugli orientamenti di acquisto, e dove invece prevalgono le ragioni della domanda di funzionalità, che si traduce in domanda di servizi.

Alcuni esempi. La domanda dei lavoratori mobili è di essere sempre collegati in rete alla massima velocità possibile con la propria azienda e con il mondo più in generale utilizzando gli strumenti di lavoro abituali, ossia soprattutto il laptop e in seconda battuta il palmare. Nessuna soluzione univoca è in grado oggi di soddisfare questa domanda, che deriva non da bisogni generici ma da precise scelte di business.

I lavoratori mobili e le loro aziende allora ricorrono ad un mix di soluzioni parziali: accordi con WISP e con location per estendere la rete aziendale al maggior numero possibile di hot-spot Wi-Fi, accordi con i gestori cellulari per reti dati virtuali con tariffazione agevolata, eccetera. I fornitori da parte loro rispondono alla domanda e alle iniziative multisoluzione delle aziende con offerte anch’esse multisoluzione. Si parte dalle schede in formato PC Card che integrano connettività Wi-Fi e GPRS e che consentono quindi il collegamento senza soluzione di continuità ovunque, con la sola penalizzazione della maggiore o minore velocità di trasferimento dati.

Si passa alle schede UMTS, per ora ancora monofunzione per motivi tecnologici, che alzano di un ordine di grandezza la velocità minima del collegamento always on; si arriva all’inizio dei servizi in modalità EDGE, che permette velocità (384 Kbit/secondo) vicine a quelle dell’UMTS ma con una copertura tipo GPRS. Sul fronte dei servizi, la risposta è con modalità di abbonamento miste all’accesso via hot-spot Wi-Fi e via rete cellulare, con tariffazione flat o semi-flat e uso esteso del roaming multigestore. Persino le grandi catena di location pubbliche stanno entrando nell’arena, con il fenomeno del neutral hosting WI-Fi e non solo.

Ancora. Certe categorie di lavoratori mobili (tecnici di manutenzione di field, operatori sul territorio) hanno necessità di essere informati in modo preciso sulla propria posizione nello spazio, sia in modo assoluto che nei confronti di uno o più punti di riferimento, e di potere ricevere e trasmettere dati in modo variabile in base alla propria localizzazione. Oggi, di nuovo, nessuna soluzione tecnologica univoca può soddisfare questa domanda. La risposta è multitecnologica: GPS e triangolazione del segnale delle base station per la localizzazione e software di gestione in grado di pilotare le apparecchiature mobili (laptop, palmari, terminali specializzati) connessi wireless. I fornitori offrono così moduli integrati GSM/GPRS/GPS per la realizzazione di terminali mobili specializzati, software in grado di gestire schede GPS e GSM per palmari e laptop in formato PC Card, servizi di localizzazione basati sulla triangolazione delle base station su un insieme di numeri di SIM.

Chi si interessa da qualche tempo nel mercato wireless avrà riconosciuto due delle applicazioni fino a qualche tempo fa considerate i punti di forza della tecnologia di terza generazione cellulare una volta giunta a maturità e raggiunta una diffusione paragonabile a quella del GSM. Eppure la terza generazione è ben lungi da essere a quel punto, e quelli descritti sono servizi e soluzioni già operativi in numerosi esempi. I servizi wireless di terza generazione sono già qui, indipendentemente dalle tecnologie di terza generazione. E questo è sicuramente un bene per il mercato wireless nel suo complesso, sia sul fronte della domanda che su quello dell’offerta.

L'autore

  • Redazione Apogeonline
    Nella cura dei contenuti di questo sito si sono avvicendate negli anni tantissime persone: Redazione di Apogeonline è il nome collettivo di tutti noi.
    Non pensare che abbiamo scelto questa formula per non rendere merito o prendere le distanze da chi ha scritto qualcosa! Piuttosto in alcuni casi l'abbiamo utilizzata nella convinzione che non aggiungesse valore al testo sapere a chi appartenesse la penna – anzi la tastiera – di chi l'ha prodotto.

    Per contattarci usa il modulo di contatto che trovi qui.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.