ULTIMI 4 POSTI

Corso | LANGUAGE DESIGN: PROGETTARE CON LE PAROLE | Milano 28 ottobre

Iscriviti ora
Home
I produttori di schede grafiche supportano Linux

15 Giugno 2001

I produttori di schede grafiche supportano Linux

di

Si fa sempre più intenso il supporto dei produttori di hardware verso il sistema operativo Linux. Matrox e altri importanti produttori di schede grafiche hanno rilasciato nuovi driver e utility per la gestione semplificata del loro hardware

Il principale problema del sistema operativo Linux è la mancanza cronica di driver e utility che rende impossibile la vita all’utente medio. Alcune periferiche potrebbero non funzionare correttamente sotto Linux e molto spesso i produttori non forniscono il giusto supporto perché si tratta di un mercato di nicchia, dove è molto difficile ottenere profitto. Lentamente, però, le cose stanno cambiando e i produttori di schede grafiche, visto il successo di Linux in ambiente aziendale, hanno deciso di rendere disponibili un set minimo di driver e utility per gestire in modo semplice l’hardware.

Matrox ha recentemente rilasciato una versione di Matrox PowerDesk per Linux. Si tratta di una utility con interfaccia grafica open source che offre agli utenti Matrox tutti gli strumenti per gestire il proprio desktop. Matrox è stata una tra le prime società a rilasciare dei driver Linux per le proprie schede grafiche e ha promesso alla comunità Open Source pieno supporto anche per il futuro.

Matrox PowerDesk, assieme al driver, offre delle funzionalità assolutamente preziose per gli utenti Linux. Su questo sistema operativo, per modificare la frequenza di refresh dello schermo o la risoluzione è necessario modificare manualmente dei file di testo di sistema. Con l’utility Matrox PowerDesk basta modificare le impostazioni semplicemente cliccando sull’interfaccia grafica, in pratica come nell’ambiente Windows. Matrox PowerDesk per Linux funziona con le versioni 4.0.2 e 4.0.3 di XFree86 ed è compatibile con tutte le schede grafiche Matrox basate su chip Matrox G200, G400 e G450.

“L’adozione di Linux sta aumentando negli ambienti aziendali come in quelli privati, per questo desideriamo garantire anche a questi utenti un’interfaccia grafica che sia semplice da usare ed esente dalle difficoltà di gestione del codice, tipiche di questo sistema operativo”, ha dichiarato Alain Thiffault, Matrox global software manager.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.