Home
I-Mode anche per la telefonia fissa

26 Marzo 2001

I-Mode anche per la telefonia fissa

di

I-Mode si trasferisce sulla telefonia fissa. Lo ha deciso il numero uno giapponese di telefonia mobile NTT DoCoMo, che aprirà il suo popolare servizio di connessione permanente a Internet attraverso telefoni cellulari anche ai fornitori di accessi su linea fissa.

Per la verità è stata, quella di NTT, un’ammissione a denti stretti e parla di cosa non ancora decisa e di non avere ancora un fornitore di accessi particolare, anche se molti hanno chiesto di aprire la rete.

L’apertura del servizio di NTT DoCoMo permetterà agli abbonati di altri fornitori d’accessi di navigare su Internet e di scambiare email attraverso i-Mode.

Secondo il quotidiano giapponese Yomiuri Shimbun, DoCoMo aprirà i-Mode all’inizio del 2003, dando nuove prospettive di sviluppo al mercato giapponese delle telecomunicazioni.

DoCoMo, sempre secondo il giornale, avrebbe previsto di investire fino a 50 miliardi di yen (circa 454 milioni di euro) nei due prossimi anni per rinnovare la sua infrastruttura e permettere la connessione a i-Mode ad altri gruppi di telecomunicazioni entro la primavera del 2003.

In realtà, DoCoMo (che possiede circa 20 milioni di abbonati alla sua rete i-Mode) è messa sotto pressione dal governo giapponese, perché apra la sua rete agli altri operatori.
Insomma, non è solo un gesto filantropico…

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.