Risparmia 100€ con il codice BIGADATA100

Big Data Executive | Milano | sabato 30 novembre

Iscriviti
Home
I migliori videogame premiati al Milia ’99

15 Febbraio 1999

I migliori videogame premiati al Milia ’99

di

La settimana scorsa sono stati assegnati I Milia d'oro.

I Milia d’oro, i premi per l’innovazione e la creatività dei giochi e dei prodotti interattivi, sono stati assegnati la settimana scorsa al Palazzo del festival di Cannes.

Le due giurie, quella per i giochi e quella per i siti Web e i prodotti multimediali, composte da esperti internazionali, hanno assegnato quattro Gran Prix e nove Milia d’oro.
Il Grand Prix per la “migliore giocabilità”, è andato a “Zelda”, di Nintendo, che ha anche ricevuto il Milia d’oro nella categoria giochi d’avventura/giochi di ruolo.

Il Gran Premio per il miglior contenuto è stato assegnato al CD-Rom francese “Il più bel museo del mondo” edito da Gallimard Multimédia e France Telecom in collaborazione con Goyza Media. Al CD-Rom è andato anche il Milia d’oro nella categoria “cultura generale”.
Il sito Web canadese “Les Cybersession médicales” (ha ricevuto il Grand Prix per la migliore interattività in tempo reale oltre al Milia d’oro nella categoria “educazione”.

Infine, il Grand Prix per il miglior giochi multi-player è andato a “Starcraft”, edito dalla francese Havas Interactive e dall’americana Blizzard Entertainment.
Gli altri tre Milia d’oro sono andati a “Wargasm”, un gioco d’azione franco-belga, “Populous III: the beginning” (Electronic Arts and Bullfrog), un gioco di strategia e simulazione e “Gran Turismo” (Sony Europe/Polyphony Digital), al quale è andato anche il premio speciale del pubblico, assegnato tramite il sito Web del Milia.

Il Milia d’oro per il miglior servizio informativo è stato assegnato alla Cnn Interactive.
L’anno prossimo il Milia assegnerà anche un premio per il miglior DVD.

L'autore

  • Redazione Apogeonline
    Nella cura dei contenuti di questo sito si sono avvicendate negli anni tantissime persone: Redazione di Apogeonline è il nome collettivo di tutti noi.
    Non pensare che abbiamo scelto questa formula per non rendere merito o prendere le distanze da chi ha scritto qualcosa! Piuttosto in alcuni casi l'abbiamo utilizzata nella convinzione che non aggiungesse valore al testo sapere a chi appartenesse la penna – anzi la tastiera – di chi l'ha prodotto.

    Per contattarci usa il modulo di contatto che trovi qui.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.