FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
I giovanissimi preferiscono chat e messaggistica

11 Ottobre 2002

I giovanissimi preferiscono chat e messaggistica

di

Un recente studio di Nielsen//NetRatings ha focalizzato la propria attenzione sul comportamento online dei giovanissimi, deducendo considerazioni che possono essere molto utili per chi deve programmare strategie di mercato.

Nel mese di luglio, hanno avuto accesso ad Internet non meno di venti milioni di utenti con età compresa fra 2 e 17 anni ed hanno passato online una media di nove ore mensili, suddivise in 16 sessioni.

Questa fascia di età rappresenta circa il 20% della popolazione attiva in Internet e, sempre nello scorso mese di luglio, un adolescente sui cinque che avevano la possibilità di accedere online lo ha realmente fatto.

L’attività di gran lunga più popolare in questa fascia d’età è certamente la messaggistica istantanea e la chat. Queste due attività hanno attratto non meno di 11,5 milioni di giovanissimi utenti.

Questo equivale ad un quarto di tutti coloro che si dedicano a queste attività da casa.

I giovanissimi, secondo lo studio, sono molto esperti ed hanno adottato Internet come una normale attività quotidiana da praticare sia in casa, sia a scuola.

La comunicazione attraverso i messaggi istantanei è ormai parte integrante delle abitudini dei giovanissimi e, spesso, viene vista come un’alternativa all’invio di e-mail. Esaminando i siti più frequentati, si ha un’ulteriore conferma del gradimento della messaggistica istantanea.

Almeno nove fra i quindici siti più frequentati hanno qualche servizio di questo tipo o comunque offrono strumenti relazionati con l’attività di messaggistica istantanea come, ad esempio, icone scaricabili o profili.

L'autore

  • Redazione Apogeonline
    Nella cura dei contenuti di questo sito si sono avvicendate negli anni tantissime persone: Redazione di Apogeonline è il nome collettivo di tutti noi.
    Non pensare che abbiamo scelto questa formula per non rendere merito o prendere le distanze da chi ha scritto qualcosa! Piuttosto in alcuni casi l'abbiamo utilizzata nella convinzione che non aggiungesse valore al testo sapere a chi appartenesse la penna – anzi la tastiera – di chi l'ha prodotto.

    Per contattarci usa il modulo di contatto che trovi qui.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.