Home
HP e Walter Hewlett in tribunale

08 Aprile 2002

HP e Walter Hewlett in tribunale

di

Doveva finire così, come due coniugi dopo l’ennesima crisi in un mare di piatti rotti: in tribunale. Sarà la giustizia americana a prendersi carico della mozione di HP che chiede il rigetto della causa depositata da Hewlett, contro la fusione con Compaq.

Walter Hewlett, feroce oppositore della fusione, accusava la direzione di HP di aver fatto pressione su alcuni azionisti del gruppo perché si pronunciassero a favore dell’operazione e ha chiesto l’invalidazione del voto del 19 marzo. La direzione di HP ritiene che la causa depositata il 28 marzo dall’erede di uno dei due fondatori dell’azienda, sia infondata.

Il giudice incaricato del caso, William Chandler, potrebbe riservarsi molti giorni prima di annunciare se accetta o rigetta la causa.
La direzione di HP ritiene di essersi guadagnata il voto degli azionisti con “un margine stretto e sufficiente”. Il risultato del voto, molto partecipato, non è ancora stato reso pubblico ed è attualmente controllato da ispettori indipendenti.

Walter Hewlett, che combatte da novembre contro il progetto di fusione, ha rifiutato di concedere la vittoria fino alla pubblicazione dei risultati ufficiali.
Alcuni si lamentano che la procedura giudiziaria possa ritardare la realizzazione della fusione di molte settimane, anche se Hewlett si è premurato di chiedere al tribunale di prendere rapidamente una decisione.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.