Home
Hacker fino alla morte

19 Giugno 2012

Hacker fino alla morte

di

Condannato oltre il giusto a sedici anni, arrivato a ventiquattro "C0mrade" non seppe sopportare una perquisizione.

Jonathan Joseph James si è ucciso con un colpo in testa il 18 maggio 2008. Due settimane prima aveva subito una perquisizione riguardante il più grande caso di furti di identità (e carte di credito) mai avvenuto prima.

Jonathan si sentì incastrato e proclamandosi innocente decise di farla finita, per riprendere definitivamente il controllo della situazione. L’indagine andò avanti portando alla condanna di Albert Gonzalez ed altri. Jonathan venne solo sfiorato dall’indagine, avendo creato a suo tempo una mailbox per Albert. Però era diventato noto nel 2000, quando fu condannato per l’intrusione nei sistemi del Dipartimento della Difesa e della NASA, tra gli altri.

Aveva sedici anni ed essendo minorenne se la cavò con una condanna a sei mesi ed alcune pene accessorie. Janet Reno, all’epoca Ministro della Giustizia, applaudì la condanna ed era palese la soddisfazione per il chiaro messaggio mandato a quei criminali (minorenni) che imperversavano in rete: le violazioni di proprietà sono un reato da perseguire con decisione.

Jonathan era noto anche con il nickname C0mrade. Aveva ammesso le sue scorribande ed il download del software di gestione della Stazione Spaziale Internazionale. Non capiva la ragione per cui volessero condannarlo a sei mesi di prigione, con persone che avevano davvero fatto del male e considerava inferiori. Arrogante come solo un sedicenne può essere, ma come dargli torto, quando diceva che il valore di quel software era irrilevante ed il codice di pessima qualità? L’aveva scaricato per imparare, diceva. Aveva il cappello nero degli hacker “cattivi” in testa, certo, ma diceva di farlo per gioco:

I was just looking around, playing around. What was fun for me was a challenge to see what I could pull off.

La NASA affermò che in effetti non aveva fatto danni e non aveva compromesso o messo a rischio alcunché. Certo spensero alcuni sistemi per tre settimane e spesero una discreta cifra per mettere in sicurezza i sistemi stessi. Avessero accettato i consigli di C0mrade probabilmente avrebbero risparmiato tempo e denaro:

I told them how to fix the hole in the fence, and they didn’t respond, so I figured that they didn’t care.

Credo che il necrologio pubblicato sul Miami Herald sia nel giusto affermando che Jonathan sarà ricordato come un genio del computer, capace di stupire amici familiari ed anche il governo con le sue azioni.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.