FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Guide per la Rete: il lato umano di Internet

15 Aprile 2002

Guide per la Rete: il lato umano di Internet

di

Da qualche tempo fanno tendenza su Internet siti che raccolgono "guide", ossia professionisti di svariati settori, esperti in un dato campo dello scibile umano, che mettono a disposizione del pubblico le proprie competenze e conoscenze

Le guide online sono ormai un fenomeno consolidato. Ci sono guide per ogni gusto e per soddisfare qualsiasi curiosità: dalla guida all’uncinetto alla guida di cucina vegetariana, da quella al Reiki all’esperto in arte contemporanea. A cominciare dal sito statunitense ABOUT, The Human Internet, che propone nella sua home page una sventagliata di risorse a disposizione degli utenti; le guide in questione, oltre a pubblicare interventi in tema nel proprio sito, a rispondere a domande fatte dagli utenti, solitamente inviano newsletter, recensiscono libri e stilano una lista di link in tema, utili per la propria community.

Community è la parola chiave per capire lo scopo principale di questo e altri progetti basati sulla presenza di guide, mirati alla costituzione di una comunità di frequentatori del sito, i quali, magari, una volta in situ, clicchino su questo o quel banner pubblicitario e comprino beni e servizi in linea.

Questi progetti basati sulle Virtual Communities sono progetti misti, di valenza culturale e commerciale insieme, e funzionano bene proprio per quella loro miscela di e-business e “intelligenza connettiva” variamente dosata, che conduce facilmente al coinvolgimento emotivo e intellettuale dei partecipanti al progetto e al successo dello stesso. Da circa un anno Dada ha lanciato Supereva. Dotato di più di 300 guide divise in vari canali: Arte e cultura, Istruzione e formazione, Finanza e lavoro, e via discorrendo. Le guide, ciascuna nel proprio campo, propongono interventi in tema, ricchi di link, forniscono risposte alle domande degli utenti, partecipano alle chat e ai forum del proprio sito, mantenendosi in continua comunicazione con i membri della community.

Da qualche tempo la Rete italiana ha visto sorgere altre iniziative analoghe, più o meno riuscite, tra cui spicca Ioloso, ancora poco noto, ma che ha già totalizzato un bel numero di visite e recensioni lodevoli. Nel sito l’utente è invitato a fare domande pertinenti al settore degli esperti a sua disposizione, il tutto gratuitamente.

Dopo anni di disintermediazione culturale, di informazione fai-da-te, favorita dai sempre più potenti motori di ricerca, tipo Google, e da indici di categorie tematiche onnicomprensive, tipo quelle di Yahoo!, ecco che il tocco umano ritorna prepotentemente alla ribalta, e persone in carne e ossa indirizzano, consigliano, comunicano idee, in una parola fanno da medium, da tramite, tra il sapere e la curiosità umana. Che sia una fase passeggera dello sviluppo del Web o l’inizio di una Rete dotata di un maggiore human touch?

Stando ai risultati sembrerebbe che il pubblico di Internet abbia bisogno di servizi informativi sempre più personalizzati e di una comunicazione sempre più intima, pervasiva, quasi a voler alleggerire il diaframma imposto dalla comunicazione mediata dal computer. Certo, ci sono pro e contro. Da un lato il ritorno al sapere guidato, mediato, anche filtrato se vogliamo, potrebbe mettere in pericolo lo spirito libertario e un po’ anarchico del Web, ma d’altro canto anche garantire un tipo d’informazione più autorevole e attendibile rispetto a quanto si è visto finora su Internet.

Siti Web che offrono un servizio di Guide gratuito per gli utenti:

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.