Home
Grooveshark fa guadagnare con il file sharing

08 Novembre 2007

Grooveshark fa guadagnare con il file sharing

di

La nuova piattaforma permette agli utenti P2P di guadagnare sullo sharing musicale

Grooveshark è una nuova piattaforma P2P che consente di guadagnare legalmente sulla condivisione del proprio archivio musicale. L’iscrizione al servizio, e la successiva istallazione del software omonimo, permettono di accedere a un archivio online che è correlato al network P2P della piattaforma.

Le tracce disponibili sono state precedentemente uplodate dagli utenti. Grooveshark organizza l’intera mole di dati e consente lo streaming gratuito, nonché un accesso ragionato a tutta la libreria. La sensazione è quella di avere a che fare con una dimensione web 2.0 in stile MySpace. Vi sono infatti profili, consigli, commenti, e strumenti per il «social networking».

Ogni traccia costa 99 centesimi di dollaro ed è priva di DRM – compatibile con ogni tipo di player software e hardware. Una volta ultimata la transazione 25 centesimi di dollaro vanno in tasca all’utente che ha uplodato la canzone; altri 25 centesimi di dollaro dovrebbero finire nelle tasche di Grooveshark; i restanti centesimi sono destinati alla major discografica proprietaria dei diritti. Il tutto nel rispetto della legge sul diritto d’autore e degli interessi delle case discografiche.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.