ULTIMI 4 POSTI

Corso | LANGUAGE DESIGN: PROGETTARE CON LE PAROLE | Milano 28 ottobre

Iscriviti ora
Home
Google offre una seconda chance alle pubblicità flop

21 Luglio 2005

Google offre una seconda chance alle pubblicità flop

di

I membri del programma AdWords possono forzare la diffusione di un link disattivato dal motore cambiandogli prezzo

Google offre dunque una seconda possibilità ai link sponsorizzati che hanno ottenuto minore successo.

Prima, questi link erano penalizzati dal motore di ricerca che li retrocedeva nelle sue pagine di risultato, indipendentemente dal costo per click (CCP) scelto dall’inserzionista. Anzi, potevano anche vedersi disattivati, con Google che invitava in questo caso il suo cliente a modificare il suo messaggio pubblicitario.

Adesso, invece, i membri del programma AdWords hanno la possibilità di forzare la diffusione di un link sponsorizzato disattivato dal motore. Per ottenere ciò, devono però proporre un CCP superiore a un valore minimo, chiamato quality score, e calcolato automaticamente da Google in funzione di molti parametri (in particolare la qualità del messaggio pubblicitario, il tasso di click registrato dalla pubblicità, le prestazioni pubblicate dalla parola chiave associata, tenendo presente ogni inserzionista).

Conclusione, per agire sulla posizione dei suoi link pubblicitari a pagamento sulle pagine di risultati di Google, all’inserzionista non basta più soltanto basarsi sul CCP proposto dai suoi concorrenti. Deve anche tenere conto del quality score, che varia da una pubblicità all’altra, da un inserzionista all’altro e nel tempo, diminuendo man mano che il tasso di click di un link migliora.

Le piattaforme che permettono una gestione automatizzata delle campagne advertising di link promozionali, quindi, non devono soltanto aggiornarsi ma fare veri e propri miracoli.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.