Risparmia 100€ con il codice BIGADATA100

Big Data Executive | Milano | sabato 30 novembre

Iscriviti
Home
Gli utenti non riconoscono il furto di identità online, lo rivela una ricerca

14 Ottobre 2003

Gli utenti non riconoscono il furto di identità online, lo rivela una ricerca

di

Spesso le vittime - si aziende che singoli utenti - non si accorgono dei raggiri online ai loro danni

Uno studio negli scorsi mesi sui furti di identità nelle transazioni finanziarie, condotto da ID Analytics, ha coinvolto un buon numero di società, comprese quelle più importanti come Citibank, Dell e Bank of America e ha prodotto risultati ben poco confortanti.

Il furto di identità online, infatti, è un problema frequente e spesso nemmeno riconosciuto. Molte agenzie spesso subiscono perdite di dati sulle identità e non se ne accorgono. Secondo i dati ricavati, su 200 milioni di nuove carte di credito, account bancari o utenze di cellulare create nel 2001, quasi nell’87% dei casi, i furti di dati personali sono stati erroneamente scambiati per perdite di credito dell’utente.
Le società che hanno partecipato alla ricerca hanno dichiarato di aver subito da tutto ciò una perdita pari a 85 milioni di dollari solo nel 2001.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.