Home
Gli USA sanzionano l’Ucraina a causa dell’eccessiva produzione di CD pirata

07 Febbraio 2002

Gli USA sanzionano l’Ucraina a causa dell’eccessiva produzione di CD pirata

di

L'Ucraina è tra i maggiori produttori di CD e DVD illegali. Il Governo americano come ritorsione applica una tassa altissima sulle importazioni da quel paese

L’ufficio americano del commercio con l’estero (US Trade Representative-USTR) ha recentemente deciso di applicare una tassa del 100% su alcuni prodotti esportati dall’Ucraina verso gli Stati Uniti (tra gli altri, petrolio e materie prime) come misura sanzionatoria per l’eccessivo aumento della produzione e del commercio di CD e DVD illegali in quel paese.

L’intervento della maggiore autorità americana per il commercio con l’estero era stato, in realtà, sollecitato già da qualche tempo dall’International Intellectual Property Alliance (IIPA) – organizzazione che tutela il copyright americano a livello internazionale – le cui ricerche avevano messo in evidenza che l’Ucraina è in cima alla lista dei paesi che violano sistematicamente i diritti di proprietà intellettuale.

La sanzione è stata applicata in considerazione del fatto che non solo in Ucraina la produzione di CD e DVD pirata – che le lobbies americane dell’informatica e della musica mirano a contrastare in ogni modo – è in continuo aumento, ma il Parlamento ucraino ha anche respinto poco tempo fa un progetto di legge finalizzato alla repressione di questo tipo di attività.

L'autore

  • Annarita Gili
    Annarita Gili è avvocato civilista. Dal 1995 si dedica allo studio e all’attività professionale relativamente a tutti i settori del Diritto Civile, tra cui il Diritto dell’Informatica, di Internet e delle Nuove tecnologie.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.