Home
Gli USA riaprono la questione tasse sul Web

31 Ottobre 2001

Gli USA riaprono la questione tasse sul Web

di

Scade in queste settimane il famigerato Internet Freedom Act, che ha "detassato" la Rete

I tre anni senza tasse per agevolare il business digitale stanno per scadere e la duty-free zone del Web sembra avere le ore contate.

La moratoria sta tornando a essere argomento caldo del congresso americano. I’Internet Tax Freedom Act del 1998 che scade in queste settimane aveva bloccato ogni forma di tassazione sull’accesso a Internet e aveva formulato modelli fiscali molto speciali e vantaggiosi per il commercio elettronico: oggi si riapre la questione che si fa sempre più complessa.

Gli interessi in campo sono infatti molti. Da una parte gli stati federali sono intenzionati a portare avanti una battaglia per recuperare maggiori introiti fiscali, dall’altra la crisi delle dot.com ha un po’ diminuito l’enfasi su questo argomento. I fatti delll’11 settembre hanno inoltre offuscato l’attenzione su molti temi “secondari” per il Paese e ciò, secondo le analisi dei giornali di settore, potrebbe avere effetti significativi in un senso come nell’altro: il colpaccio potrebbe in pratica verificarsi sia con un’ulteriore moratoria in sordina, sia con nuovi provvedimenti fiscali presentati e approvati velocemente.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.