Home
Gli USA contro la tassa europea sul e-commerce

13 Maggio 2002

Gli USA contro la tassa europea sul e-commerce

di

Gli americani contestano la decisione europea in materia di tassazione dell'e-commerce

La settimana scorsa l’Unione Europea ha infatti approvato la direttiva, ormai in discussione da mesi e più volte annunciata, che obbligherà le società statunitensi a imporre l’Iva su software e articoli digitali venduti e scaricati online dai privati europei. Il b2b sarebbe quindi escluso da questa legge e soprattutto essa riguarderebbe solo i prodotti digitali.

Le società statunitensi che vendono questi servizi via Internet dal luglio del prossimo anno dovranno essere registrate in uno degli stati EU e gli verrà richiesto il pagamento dell’Iva in vigore per quel paese su tutte le transazioni Internet alle quali può essere applicata. Lo stato membro distribuirà poi le tasse raccolte agli altri paesi, sulla base di dove vengono effettuate le vendite.

Ma le aziende americane sono già sul piede di guerra perché secondo molti questo provvedimento renderà estremamente difficili, soprattutto per le società minori, le politiche commerciali finalizzate a vendere in Europa.

Già a febbraio, quando si cominciò a discutere seriamente la proposta di legge, il Governo federale americano aveva espresso parere contrario, il Vice Segretario del Tesoro Kenneth W. Dam aveva dichiarato che questa legge avrebbe prodotto gravi effetti negativi, in termini di competitività, alle aziende statunitensi.

“State creando le condizioni per incrementare il numero di evasori fiscali: infatti, tra le altre cose, il provvedimento previsto è particolarmente complesso da applicare e poiché le società più piccole non saranno in grado di rispettare le regole, le ignoreranno”, ha affermato Harris Miller, presidente dell’Information Technology Association of America.

Usa e Unione Europea stanno comunque negoziando un accordo globale sulla tassazione dell’e-commerce nell’ambito del Organization for Economic Cooperation and Development, che dovrebbe essere completato prima dell’adozione della direttiva europea (2003) e in qualche modo dovrebbe anche superarla.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.