Home
Gli mclips di Microsoft

06 Febbraio 2008

Gli mclips di Microsoft

di

Quel che si dice in Rete. Microsoft e i blogger, che cosa è successo. A Google non piace l'accordo di Redmond con Yahoo! Ancora su eeePC

Microsoft apre un blog. Si è recentemente tenuto un evento Microsoft al quale sono stati invitati alcuni blogger. Giovy ha scritto una cronaca “a caldo” dell’evento, che ha visto l’introduzione di un nuovo UMPC e soprattutto l’annuncio della nascita di un corporate blog con cui Microsoft si confronterà con gli utenti. Dario Salvelli spiega perché l’incontro è stato fruttuoso, complimentandosi per l’apertura dei dirigenti. Nicola Mattina auspica che la prossima volta la sala dove si organizzano questi eventi sia più grande, mentre Luca Conti esprime qualche dubbio sulla piattaforma scelta per il blog aziendale, condividendo però la policy sui commenti. Su questo punto non è d’accordo Alessio Jacona, che ritiene che Microsoft dovrebbe avere delle guideline più definite e commenta la piattaforma dal punto di vista del corporate blogging. Stefano Mainardi analizza i rapporti tra Microsoft e il mondo open source, mentre Stefano Vitta si concentra sulla volontà dell’azienda di capire meglio i suoi clienti. Mediameter intanto riflette sui rapporti tra Microsoft e Yahoo! e sul software, sempre più una commodity.

Google alza la voce. L’Opa di Microsoft su Yahoo! fa rizzare le antenne di Google che sul suo blog (in inglese) si scaglia contro il colosso di Redmond, chiedendo a gran voce l’intervento dell’antitrust. Secondo Alberto D’Ottavi è quantomeno bizzarro che proprio Google pontifichi sulla libertà della Rete, mentre Stefano Quintarelli riflette sui walled garden di molti social network. Intanto Massimo Russo analizza le Social Graph API con attenzione alla privacy.

EeePc, ancora pareri. Continuano le recensioni del piccolo portatile Asus: questa volta è il turno di Elena, che racconta il suo primo impatto con l’eeePC.

Wii? Ecco la concorrenza. Un nuovo controller per simulazioni di golf promette di superare in precisione e usabilità il Wiimote. Gianandrea Giacoma ragiona sulle interfacce e sulla realtà virtuale.

L’odissea Cartaviaggio. Feba spiega come una promozione offerta da Trenitalia ai titolari di Cartaviaggio Trenitalia sia in realtà inutilizzabile.

Il software blasfemo. Gustomela ha scovato un software davvero bizzarro: Faith Converter è in grado di effettuare conversioni tra… fedi religiose.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.