FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Gli americani emigrano in Canada, almeno online

09 Novembre 2004

Gli americani emigrano in Canada, almeno online

di

Massiccia irruzione americana sul sito Web dedicato all'immigrazione verso il vicino stato del Canada

I cittadini americani che si collegano ogni giorno al sito Internet dei candidati all’immigrazione in Canada sono diventati sei volte più numerosi del solito.

Lasciare gli Stati Uniti seduce sempre più i democratici, soprattutto dopo la rielezione, da poco confermata, di George W. Bush.

“Il giorno seguente le elezioni, il 3 novembre scorso, il nostro sito Web ha registrato un nuovo record, più del doppio del precedente picco record”, ha dichiarato all’agenzia di stampa Reuters Maria Iadinardi portavoce del ministero dell’Immigrazione canadese.

Il sito totalizza una media di 20.000 utenti unici giornalieri collegati dagli Stati Uniti, mercoledì 3 novembre, il giorno di più grande affluenza, ha toccato quota 115.016 visite. Il numero di connessioni è poi sceso a 65.803, una cifra sempre sopra la norma, per assestarsi.

La vittoria di Bush ha lanciato un gran numero di democratici sconsolati che, tra l’altro, potrebbero essere tentati da cominciare una nuova vita in Canada, un paese storicamente più “a sinistra” degli Stati Uniti, questa pare essere la spiegazione.

Il Canada pratica un’ampia politica d’immigrazione e conta di attirare, prossimamente, circa 220.000 – 240.000 nuovi residenti. “Non abbiamo registrato alcuna attività insolita nei nostri uffici per l’immigrazione presenti negli Stati Uniti. C’è una bella differenza tra il pensare di immigrare in Canada e proporre poi, effettivamente, la propria candidatura per ottenere il visto” ha concluso Maria Iadinardi.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.