FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Giochiamo con la Rete

17 Novembre 2006

Giochiamo con la Rete

di

Quel che si dice in Rete. Sporchiamoci le mani. Il compleanno del web. Liberiamo la Rete mobile. Come peggiorare i servizi web

Sporchiamoci le mani. Marco Montemagno fa il punto sulla situazione della Rete, in un periodo in cui i timori di una nuova bolla iniziano a farsi sentire. Maurizio Goetz concorda con il punto di vista di Marco, e puntualizza l’importanza per un’azienda di creare valore e cultura. Cosa che non ha fatto Bonduelle, del cui fake blog racconta Minimarketing.

Sedici anni per il web. Lo scorso tredici novembre il web ha compiuto sedici anni. Tanto è passato, infatti, dalla creazione della prima pagina web. Paolo Attivissimo racconta lo spirito della Rete attraverso il primo server web e le idee che hanno portato Internet a diventare quella che è oggi. Proprio per i motivi descritti da Paolo è necessario che la Rete rimanga libera e neutrale. Pandemia segnala il lavoro di Stefano Quintarelli, che, insieme ad alcuni amici, ha sottotitolato un video di Amanda Congdon sul tema della neutralità.

Anche la rete mobile vuol essere libera. Stefano Quintarelli riflette sui costi d’accesso alla Rete via UMTS, concludendo che in un modo o nell’altro sarà necessaria una separazione tra rete e servizi anche nella telefonia mobile. Voipblog intanto annuncia una prossima offerta di h3g, che va proprio nella direzione dell’abbattimento dei costi di accesso attraverso dispositivi mobili. Massimo Mantellini è però scettico; se la tariffa si limita agli accordi con qualche azienda web, allora non è così appetibile.

Come ti peggioro il web. Quando si cambia un servizio web sarebbe meglio svolgere dei test per evitare di confondere gli utenti. Alberto Mucignat dimostra con una prova sul campo come sia semplice peggiorare qualcosa che funziona.

Zune e Vista, dialogo tra sordi? Pare che il nuovo digital player di Microsoft avrà qualche difficoltà a dialogare con Windows Vista. Ubik commenta la notizia.

Un libro tutti insieme. “We are smarter than me” è il titolo del primo libro pubblicato da un grande editore e scritto interamente attraverso un wiki. Visionblog descrive il progetto.

YouTube e il download. Raffaele Mastrolonardo racconta di come Google, neoproprietaria di YouTube, abbia accusato Techcrunch di comportamento scorretto, per avere diffuso un software che permette il download dei contenuti del popolare sito sull’hard disk del Pc. Raffaele prova a interpretare il fatto, alla luce dei problemi legali che Youtube dovrà affrontare.

Pimp my brand. Barcode prende spunto da un sito per mostrare cosa significa il brand-management bottom-up nel campo delle automobili BMW.

Il terzo debutto della nuova Playstation. Qualche giorno fa in Giappone è stata lanciata ufficialmente la terza generazione di Playstation. I 100.000 esemplari prodotti sono andati a ruba, come fa notare David Yasai, che riporta foto e numeri dell’evento. Ma molti acquirenti non hanno collegato la console alla TV di casa. Alcuni, come fa notare Pigmotel, hanno immediatamente aperto un’asta su eBay. Qualcun altro, segnala Blogs4biz, ha pensato di smontare la console e di mostrare al mondo com’è fatto un lettore blu-ray. I primi problemi non tardano a manifestarsi: secondo Hi-Tech Life molti utenti lamentano una non completa retrocompatibilità della console, mentre Gamesblog, attraverso un’analisi comparata con la diretta concorrente, X-Box 360, osserva come la presunta superiorità grafica del gioiello Sony sia ancora tutta da dimostrare. Gamesblog segnala infine la risposta di Sony alle critiche, ma non si va oltre la promessa di un nuovo firmware.

La censura non è mai buona. Ha suscitato scalpore il filmato, caricato su Google Video, sull’aggressione di un ragazzo disabile da parte di alcuni compagni di scuola. Vittorio Zambardino spiega perché ipotizzare una censura sui contenuti in Rete è un errore. Gli fa eco Antonio Sofi su Webgol, aggiungendo alcune riflessioni. Di argomento diverso, ma con simili conclusioni è il post di Alessandro Longo, che commenta un articolo di Panorama riguardo a un imminente videogame per PS2.

Che cos’è la banda larga? Telecom lancia un progetto di MiniAdsl a 640 Kbps per utenze limitate. Ma si può considerare un’Adsl con queste caratteristiche “banda larga”? Massimo Cavazzini ritiene di no, così come Dario Bonacina, che osserva come il concetto stesso di larghezza di banda sia relativo.

TiVo contro Apple. L’ormai famigerato iTv di Apple non sarà l’unico player wireless per la televisione via Internet. TiVo promette battaglia ad Apple integrando un software che trasformerebbe il famoso registratore digitale in un pericoloso rivale per Cupertino. Tommaso Tessarolo analizza la situazione, e ha qualche perplessità sulla mossa di TiVo.

Creative Commons chiede aiuto. Downloadblog segnala la campagna per il finanziamento di Creative Commons, l’organizzazione che promuove licenze alternative al diritto d’autore. Tra le iniziative in programma, quella che Lawrence Lessig ha definito un hacking del sistema pubblicitario.

Il cancro si combatte online. Pandemia racconta come la Rete può aiutare i malati di cancro attraverso i blog di chi ogni giorno lotta contro la malattia.

Online la skin per il cellulare. Salvatore Aranzulla spiega come rinnovare l’aspetto del nostro cellulare attraverso un sito internet.

Mp3 di qualità da Creative. Xmod è un piccolo dispositivo di Creative che promette di migliorare la qualità d’ascolto di file audio compressi. IctBlog ne descrive caratteristiche e peculiarità.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.