FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Giappone: finalmente in arrivo la legge quadro sui providers

18 Febbraio 2002

Giappone: finalmente in arrivo la legge quadro sui providers

di

Le lacune della normativa vigente hanno spinto i fornitori d'accesso giapponesi a chiedere al Governo una legge che li tuteli maggiormente. La nuova disciplina regolerà diritti e doveri dei providers

In seguito alle numerose richieste provenienti dai fornitori d’accesso a Internet, il Governo giapponese ha finalmente deciso di emanare, entro sei mesi, una legge quadro che disciplini compiutamente la responsabilità dei providers, oggi regolata da norme generiche, che si sono rivelate scarsamente adatte allo scopo.

I fornitori d’accesso giapponesi, infatti, vengono ritenuti responsabili per i contenuti pubblicati su siti da loro ospitati, quando abbiano contenuti aggressivi, offensivi o diffamatori.

In particolare, nel caso in cui non intervengano, rischiano di essere citati in giudizio dal destinatario del messaggio, mentre, se decidono di intervenire rivelando il nome del presunto autore alla vittima o eliminando il contenuto in questione, rischiano una denuncia per calunnia o per rivelazione di notizie riservate. I tentativi di mediazione, d’altro canto, non si rivelano quasi mai efficaci.

La nuova legge – che era già attesa per la fine del 2001 – attribuirà, invece, ai providers il diritto di rivelare il nome di chi è sospettano essere l’autore del messaggio offensivo o diffamatorio e di cancellare il messaggio stesso.

L'autore

  • Annarita Gili
    Annarita Gili è avvocato civilista. Dal 1995 si dedica allo studio e all’attività professionale relativamente a tutti i settori del Diritto Civile, tra cui il Diritto dell’Informatica, di Internet e delle Nuove tecnologie.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.