ULTIMI 4 POSTI

Corso | LANGUAGE DESIGN: PROGETTARE CON LE PAROLE | Milano 28 ottobre

Iscriviti ora
Home
George W. Bush rinuncia all’email per prudenza

11 Aprile 2001

George W. Bush rinuncia all’email per prudenza

di

L’Affare Lewinsky ha lasciato il segno. Da ora in poi, gli uomini pubblici americani useranno con sempre maggiore parsimonia la posta elettronica per la loro corrispondenza personale: a partire dal Presidente.

E infatti, George W. Bush il nuovo presidente americano, memore delle disavventure del suo predecessore e preoccupato che giornalisti in cerca di scoop diano in pasto all’opinione pubblica la sua corrispondenza elettronica privata, ha dichiarato che non utilizzerà più frequentemente come prima l’invio di posta elettronica alle sue figlie o a suo padre.

“Non voglio che la mia posta elettronica sia di dominio pubblico. È per questo che non ne invierò più”, ha detto Bush dalla platea della convention annuale degli editori americani di stampa.

La sua segreteria, dunque, dovrà darci dentro di colla e francobolli, oppure consumarsi le dita sulle tastiere dei telefoni.
“Avevo l’abitudine di essere un fervente adepto della posta elettronica e inviavo email alle mie figlie e a mio padre, per esempio”, ha continuato il Presidente.

La sua decisione è frutto, come ha poi precisato, dell’esistenza di leggi negli Stati Uniti che permettono di rendere noti all’opinione pubblica anche questo tipo di messaggi, considerati come documenti governativi.

Negli Usa, dunque, il “re è nudo” di fronte all’opinione pubblica che ha il diritto di sapere tutto su chi governa, anche la corrispondenza personale se necessario e ogni atto compiuto dai suoi governanti – come lo scrivere una lettera alle figlie – è come fosse proprietà pubblica.

I paragoni con altri sistemi, compreso il nostro, fatelo voi.

In ogni caso, la posta elettronica non scompare completamente dalla Casa Bianca, ma rimane ancora sul sito ufficiale all’[email protected]
Se volete scrivergli potete farlo, ma attenzione a cosa gli comunicate: potrebbe essere usato anche contro di voi.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.