RISPARMIA IL 15% SU TUTTI I CORSI

Fino al 31 agosto con il codice sconto CORSARO

Scegli il tuo corso e iscriviti!
Home
Gates: Ci aspetta un decennio d’oro

14 Novembre 2001

Gates: Ci aspetta un decennio d’oro

di

Non temete. Il settore riprenderà fino ad avere una “crescita significativa” nel 2002. Parola di Bill Gates.

L’uomo che ha fatto di Microsoft il colosso dell’informatica ha preso la parola al Comdex di Las Vegas ed ha espresso il suo pensiero.
“Quest’anno è stato difficile. È probabilmente uno dei peggiori da decenni”.

Ma l’industria dell’hi-tech ha davanti un bel decennio. “Il prossimo decennio sarà fenomenale – spiega ottimista – Non è la fine, non è l’inizio della fine, ma potrebbe essere la fine dell’inizio”.

Dal 2002, il settore tecnologico dovrebbe conoscere “una crescita significativa”. Le innovazioni degli ultimi anni si concretizzano con l’arrivo sul mercato di apparecchi adatti, poco cari e connessi tra loro con tecnologie senza filo.

E non ha risparmiato un cenno al nuovo sistema operativo nato in casa Microsoft, Windows XP, dichiarando che ne sono stati venduti 7 milioni di esemplari nelle due settimane seguenti il lancio avvenuto il 25 ottobre.
“Le vendite al dettaglio sono raddoppiate rispetto alle precedenti versioni di Windows”.

Di avviso diverso uno studio dell’americana NPD che stima le vendite di Windows XP, meno importanti rispetto a Windows 98 negli Stati Uniti, nei tre giorni che hanno seguito il lancio.
Mentre Windows 98 era arrivato a quota 400 mila esemplari venduti, i negozianti hanno venduto poco più di 300 mila copie di XP tra il 25 e il 27 ottobre.

Gates, però, non è arrivato al Comdex armato solo di parole. Per l’occasione ha presentato la console Xbox, la prima di Microsoft e cinque prototipi di lavagna elettronica, il Tablet PC, dotato di una penna che permette di scrivere sullo schermo come su un foglio di carta elettronica e il computer riconosce la scrittura.

Le cinque tavolette, sono state realizzate da Acer, Compaq, Fujitsu e Toshiba sulla base della tecnologia Microsoft e dovrebbero essere messe in commercio nel secondo trimestre del 2002.

Parlando, poi, della ripresa del settore, Bill Gates ha spiegato il perché.
Causa il rallentamento economico, le imprese hanno ridotto le spese in informatica, gli attentati dell’11 settembre, poi, hanno fatto scendere la fiducia nel futuro dei consumatori, che si mostrano più esitanti a investire, anche perché (almeno negli Usa) sono già ben equipaggiati in computer.

Dunque, dal lato delle aziende ci saranno bisogni enormi per soddisfare la voglia di accrescere la produttività e i privati saranno sempre più attirati dalle novità digitali e della comunicazione su Internet.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.