RISPARMIA IL 15% SU TUTTI I CORSI

Fino al 31 agosto con il codice sconto CORSARO

Scegli il tuo corso e iscriviti!
Home
Gartner consiglia ad Apple di «licenziare» i Mac

27 Ottobre 2006

Gartner consiglia ad Apple di «licenziare» i Mac

di

Una politica licenziataria adeguata permetterebbe ad Apple di diminuire i costi e incrementare i profitti; secondo Gartner è meglio lasciare la produzione ai giganti come Dell

«Apple Should License the Mac to Dell» è l’ultimo report pubblicato da Gartner. Come si evince dal titolo, la nota società di consulting IT si è permessa di consigliare ad Apple di concedere le licenze Mac al gigante Dell ed abbandonare di fatto il settore della produzione hardware. Gli analisti sono convinti, infatti, che questa nuova strategia permetterebbe non solo di risparmiare risorse, ma anche di aumentare i profitti.

Dell sarebbe in grado di migliorare la produzione e sfruttare le potenzialità della sua rete di distribuzione, permettendo così ai Mac di guadagnare maggiore share di mercato. «Apple dovrebbe sfruttare il suo rapporto con Intel e dar vita ad una solida partnership con Dell. Sappiamo bene che si tratterebbe di uno shock per molti, ma è l’unica strada da percorrere. Steve Jobs ha già bloccato una volta l’operazione, ma la sua difesa zelante del marchio potrebbe non dimostrarsi vincente», si legge nel documento Gartner.

L’attuale share di mercato dei computer Apple è di circa il 4,6%, ma con una politica licenziataria adeguata, secondo Gartner, si potrebbe arrivare anche al 20%. La dura battaglia sui prezzi, al momento, non ha prodotto effetti negativi sulle vendite Mac grazie al sostegno di Intel – che fornisce i chip delle nuove linee. Ma Gartner è convinta che a breve l’azienda della Mela si troverà a lottare con i competitor senza i favori del suo partner tecnico.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.