FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Frodi online, le vittime sono i commercianti

08 Novembre 2000

Frodi online, le vittime sono i commercianti

di

CyberSource ribalta le credenze in tema di acquisti online: non sono i clienti a temere frodi dai commercianti, sono questi ultimi le vere vittime dei compratori.

Se si crede alle risposte date dai responsabili dei siti di vendite online, l’83 % di loro considera che la frode online è un problema reale.

In media, tutti gli interpellati calcolano approssimativamente che il 4 % delle transazioni fatte presso di loro sono fraudolente.
Una cifra che varia dallo 0 % al 40 % presso alcuni.

Il 40 % è una cifra molto alta di transazioni disoneste.
Tant’è che le perdite di guadagni dovute alle frodi si aggirerebbero intorno al 4 %.

Parallelamente, l’81 % degli interpellati crede che le loro vendite aumenteranno se i consumatori online non avranno paura delle frodi.
E, infatti, il 61 % di loro prende maggiori precauzioni rispetto all’anno passato per proteggersi dalle frodi online.

L’inchiesta dimostra anche che le imprese che vendono online hanno una migliore comprensione dei rischi finanziari legati alle frodi online.
Ma esitano a imporre soluzioni troppo dure per proteggersi dalle frodi, per paura di allontanare i consumatori.

“Se la frode su Internet può avere un impatto significativo sui ricavi online per un’impresa, è interessante vedere che la paura più grande degli interpellati verso l’uso di una soluzione di filtro contro la frode è di compromettere la benevolenza della clientela”, spiega William Donahoo, vicepresidente del marketing presso la CyberSource.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.