ULTIMI 4 POSTI

Corso | LANGUAGE DESIGN: PROGETTARE CON LE PAROLE | Milano 28 ottobre

Iscriviti ora
Home
Freescale Mram, le prime memorie ad archiviazione magnetica

11 Luglio 2006

Freescale Mram, le prime memorie ad archiviazione magnetica

di

L'azienda statunitense ha presentato un nuovo tipo di memorie che non hanno bisogno di alimentazione per mantenere intatti i dati archiviati

Il segmento dei micro-chip si prepara a compiere l’ennesima rivoluzione tecnologica. Freescale ha presentato alla stampa internazionale la prima soluzione di storage basata su chip a carica magnetica. Si chiamano chip Mram (magnetoresistive random-access memory) e sono in grado di archiviare i dati utilizzando le proprietà magnetiche invece delle tradizionali cariche elettriche.

Uno degli aspetti più interessanti di questa tecnologia è che, rispetto ai prodotti già disponibili in commercio, non vi è bisogno di alimentazione per il mantenimento dei dati. «Si tratta della più importante innovazione degli ultimi 10 anni. Tante aziende hanno tentato di implementare qualcosa di simile ma nessuno vi è mai riuscito, considerando grandi volumi produttivi», ha dichiarato Will Strauss, analista di Forward Concepts.

Rispetto alle memorie Flash, che continuano a mantenere i dati anche senza alimentazione, le Mram vantano migliori prestazioni in lettura e scrittura. Inoltre non subiscono il degrado del tempo. «Le attuali memorie limitano enormemente l’operatività del mobile computing, ma con le Mram si potrà ovviare ad ogni problema. Sono più veloci, piccole ed economiche», ha aggiunto Bob Merritt, analista di Semico Research.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.