Home
France Télécom: per uscire dalla crisi ci rimette Wind

26 Marzo 2002

France Télécom: per uscire dalla crisi ci rimette Wind

di

L’esplosione della “bolla” legata alla new economy non ha toccato solo gli Stati Uniti, l’onda lunga sta arrivando anche in Europa e tocca i giganti del settore legato alle telecomunicazioni.

A pagare un grosso tributo è France Télécom che ha registrato un buco finanziario storico: 8,28 miliardi di euro nel 2001.
È la prima volta che l’operatore francese di telecomunicazioni ha una perdita di questa portata. Solo l’anno prima aveva ottenuto il più grosso utile netto della sua storia: 3,66 miliardi di euro.

Dunque, una grossa delusione che si è trasformata in paura. Avvertito il timore, Michel Bon, PDG dell’azienda, si è subito impegnato a rassicurare i piccoli azionisti che detengono il 28,9 % del capitale (il gruppo è stato parzialmente privatizzato e quotato in borsa dall’ottobre 1997), i lavoratori (3,4 %) e i mercati finanziari.

In soccorso è arrivato anche il ministro francese dell’Industria, Christian Pierret a nome dello Stato che controlla ancora il 54 % dell’azienda, sottolineando che l’operatore resta “un’impresa forte”.

La perdita si deve a una sorta di “operazione verità” sui conti, con un deprezzamento di azioni acquistate all’inizio del 2000, quando erano in alto.

“Nel clima post-Enron, i conti di France Télécom sono sani – tiene a dire alla stampa Michel Bon – faremo di tutto per rialzarci da queste cifre che restano l’effetto della bolla delle telecomunicazioni”.

Dunque non resta che vendere le partecipazioni all’estero e incamerare contanti. In questo quadro si inserisce la vendita del 26,6 % dell’italiana Wind, della TDF e l’abbandono del consorzio satellitare.

Per Bon, poi, la scelta di staccarsi da Wind è dovuta a un “disaccordo strategico” con l’Enel, detentrice del restante capitale dell’azienda di telefonia mobile, che rifiuta di convertire Wind al marchio Orange, il settore mobile dell’azienda francese.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.