Home
France Telecom inventa il software per il pay-per-use

15 Maggio 2000

France Telecom inventa il software per il pay-per-use

di

France Telecom ha inventato il “parchimetro virtuale”.
Non serve per conteggiare la sosta oraria dell’automobile nei centri storici.

Piuttosto si tratta di un software di pagamento che calcola il consumo effettivo, ad esempio, di un gioco online.

Il Centro ricerche e sviluppo di France Telecom, ha inventato e sviluppato un software di pagamento secondo l’uso, di differenti sorgenti disponibili su CD-Rom.

Questo sistema permetterà a ognuno di pagare quello che è stato effettivamente consumato con un computer.
Qualche minuto di un gioco online, un intero film in DVD o un libro elettronico, qualche immagine estratta da una banca dati, l’articolo di una enciclopedia, tutti i tipi di software per ufficio.

Il vantaggio immediato di questo sistema è di poter disporre di un gioco o di un software senza dover pagare una somma più grande per doverlo comprare e magari usarlo solo una volta.

Sarà sufficiente procurarsi un CD-Rom specifico per ogni tipo di applicazione.
Questo dovrà essere distribuito a prezzo molto basso, accompagnato da una carta con chip prepagata.

Introdotta la carta in un lettore collegato al Pc, e si può iniziare a usare il software liberamente.

La principale giustificazione che oppongono i pirati informatici quando vogliono giustificare le loro attività illegali è il prezzo dei software e dei giochi.
Un dibattito ancora vivo nel settore informatico, che questo sistema, forse, potrà risolvere mettendo sul mercato software “pay-per-use” (paghi per quanto usi).

Ma questo sistema mostra il limite proprio nell’uso della carta con chip, sistema non ancora presente sui nostri Pc, ma che France Telecom conta di veder presto diffuso.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.