RISPARMIA IL 15% SU TUTTI I CORSI

Fino al 31 agosto con il codice sconto CORSARO

Scegli il tuo corso e iscriviti!
Home
File sharing: meno musica, più film

10 Luglio 2007

File sharing: meno musica, più film

di

Le ultime indagini confermano il successo della piattaforma Torrent ai danni del vecchio P2P musicale

Big Champagne Online Media Measurement ha rilevato che il tasso di incremento degli sharer musicali si è praticamente bloccato. Nel maggio del 2006 gli «unique peers» simultanei dei più popolari network P2P erano circa 9 milioni. A distanza di un anno il numero è cresciuto di pochissimo: adesso è pari a 9,35 milioni.

«Vi sono stati anni dove la crescita era a doppia cifra. Considerando questo è evidente che siamo di fronte ad un netto rallentamento del fenomeno», ha confermato Eric Garland, CEO della società di ricerca statunitense. Le ipotesi che potrebbero giustificare la contro-tendenza sono apparentemente molte: il timore per le cause legali, la possibile saturazione del mercato, il successo delle piattaforme di vendita online, etc.

Malignamente si potrebbe dire, comunque, che gli utenti si sono solo limitati a volgere lo sguardo verso contenuti più appetibili. I film, infatti, spopolano. «L’utilizzo della piattaforma di condivisione dei filmati, BitTorrent, è cresciuto moltissimo», ha sottolineato Garland.

Nel maggio 2006 la media degli utenti torrent era di 817.588 unità; adesso sono 1.357.318… con un tasso di crescita del 66%. Contemporaneamente sono in netta crescita il numero di contenuti HD (audio e video) condivisi.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.