Home
Facciamo gli indiani

14 Maggio 2013

Facciamo gli indiani

di

Non c'è uscita da una situazione difficile senza una consistente spinta personale al miglioramento delle proprie competenze.

Il 69 percento degli indiani, titola il Times of India, è in ricerca attiva (o sta considerando la possibilità) di formazione o istruzione supplementare, contro il 59 percento degli europei e il 55 percento degli americani.

Sembrano differenze minime. Tuttavia significa che, a parità numerica, per ogni sei europei che continuano a imparare ci sono sette indiani. Siccome gli indiani sono il doppio degli europei, ecco che il numero assoluto di quanti si migliorano in India è enorme rispetto al nostro. Ed ecco ciò che accade a livello di reclutamento:

[Prima le banche assumevano solo da altre banche]. Quell’epoca è proprio finita. Oggi le aziende competono per reclutare persone con capacità multifunzionali, allo scopo di infondere nelle organizzazioni diversità di conoscenze. Per restare appetibili in un mondo del lavoro dinamico, i dipendenti devono essere costantemente attenti a padroneggiare capacità nuove, aggiornare e migliorare i propri talenti, formarsi.

Le percentuali di lavoratori desiderosi di progredire in conoscenza professionale nella regione dell’Asia e del Pacifico sarebbero del 74 in Cina, del 78 percento in Indonesia, dell’83 percento in Thailandia.

Nel frattempo apprendo da Steve Souders che le velocità medie di connessione a Internet continuano ad aumentare (e un sacco di altre cose meno rilevanti per il momento). I dati sono ricavati dallo State of the Internet di Akamai, dove è facile verificare anche relativamente alla sola Italia come, per quanto lentamente e due passi avanti uno indietro, dal 2007 a oggi la banda sia approssimativamente raddoppiata, a toccare i quattro megabit per secondo.

Come dire che la crisi c’è ed è concreta, ma il rapporto esistente tra la sua risoluzione e la tecnologia sta molto più nella nostra volontà di usare quest’ultima per migliorarci e diventare più bravi che non nell’infrastruttura o negli strumenti a disposizione.

L'autore

  • Lucio Bragagnolo
    Lucio Bragagnolo è giornalista, divulgatore, produttore di contenuti, consulente in comunicazione e media. Si occupa di mondo Apple, informatica e nuove tecnologie con entusiasmo crescente. Nel tempo libero gioca di ruolo, legge, balbetta Lisp e pratica sport di squadra. È sposato felicemente con Stefania e padre apprendista di Lidia e Nive.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.