Risparmia 100€ con il codice BIGADATA100

Big Data Executive | Milano | sabato 30 novembre

Iscriviti
Home
Extremecomputing.com per i fanatici del wireless

14 Settembre 2001

Extremecomputing.com per i fanatici del wireless

di

Una interessante directory per conoscere il mondo della tecnologia e della filosofia mobile. Inoltre questa settimana: non convince il riconoscimento vocale; ancora dibattito sul cellulare in classe; I-mode accelera in attesa della 3G; la Grande Voce: la nuova edizione del Grande Fratello anche su cellulare.

Extremecomputing.com per i fanatici del wireless

Si tratta di una interessante directory per conoscere il mondo della tecnologia e della filosofia mobile. Nato nel 1997 come riferimento digitale degli appassionati di wearable computers – computer indossabili – questo sito è oggi diventato una directory aggiornata e fornitissima di tutti i possibili dispositivi wireless presenti sul mercato.

Si tratta di un sito che vale davvero una visita perché è un inventario eccezionale e divertente di ciò che il mercato e la cultura wireless forniscono. Per gran parte costruito con i contributi degli appassionati che “uploadano” schede informative sui nuovi sistemi o informazioni sulle nuove tendenze, non mancano sezioni legate alla moda e all’arte.

Addentrandosi nelle diverse categorie si trovano sia aree di approfondimento, come quelle News, Books, Art, Cyborgs, Videos ecc., sia aree più tecniche come CPU, Cases, Input, Output, Power, Network, Software, Storage.

Da non perdere Domesctic, Fashion, Gadgets, Nomads, Robots, Transport. Ovviamente Wearables è la sezione più fornita e, come il resto del sito, suggerisce spunti originali per possibili applicazioni del concetto di wireless in ogni momento della vita quotidiana, privata e professionale.

Non convince il riconoscimento vocale

Secondo un recente studio di Jupiter Media Metrix chi sta investendo nel riconoscimento vocale per i dispositivi wireless potrebbe prendere una considerevole cantonata.

Dall’indagine emerge che meno del 40% degli utenti preferisce utilizzare il comando vocale in luogo della tastierina o del display. Si potrebbe trattare di un’abitudine consolidata che nel tempo si convertirà, ma l’indagine rileva che sono anche i più giovani a preferire il touch-tone.

Secondo Jupiter Media Metrix i voice portal, i voice browser e in generale il voice Web non sono per ora settori vincenti, se non per quelle applicazioni particolari (come i terminali in automobile) che richiedono la possibilità di non utilizzare le mani mentre si accede ai servizi e ai contenuti.

Ancora dibattito sul cellulare in classe

Negli stati Uniti, come in Italia, molti insegnanti stanno conducendo una battaglia contro i cellulari accesi durante le lezioni che molti ragazzi continuano a portare a scuola.

Nel frattempo, in più di una scuola americana si stanno mettendo in piedi sperimentazioni, finanziate dalle aziende di telefonia, per utilizzare i dispositivi wireless anche nella didattica.

In una contea degli Stati Uniti la proposta della Nokia di offrire 75 cellulari e diverse ore di conversazione gratuite da usare in ambito scolastico è stata infatti accolta con favore.

Si tratta di un progetto sviluppato da ClassLimk, una società che si occupa di connettere le scuole americane con nuove tecnologie informatiche. “È un modo per mantenere il contatto con i genitori, incrementare la sicurezza e sviluppare sperimentazioni tecnologiche tra scuole diverse”, ha affermato il responsabile dei servizi scolastici della Contea Levy in Florida.

I-mode accelera in attesa della 3G

NTT DoCoMo, il gestore di telefonia giapponese i-mode che offre contenuti multimediali a circa 27 milioni di utenti, ha intenzione di accelerare la velocità del suo servizio sfidando la 3G, il cui debutto in Giappone è atteso già nel prossimo mese.

L’intenzione è quella di passare da 9.600 bps a 28,8 kbps. Questa prestazione permetterà agli utenti di scaricare contenuti più ricchi come immagini digitali, suonerie e mini programmi in Java.

DoCoMo ha comunque avvisato che l’aggiornamento avverrà nella primavera e soltanto gli utenti con cellulari appositamente configurati e non ancora in commercio potranno beneficiarne.

La Grande Voce: la nuova edizione del Grande Fratello anche su cellulare

Omnitel Vodafone seguirà le vicende della casa del Grande Fratello 2, permettendo l’ascolto in diretta via cellulare, 24 ore su 24, degli avvenimenti che vedranno coinvolti i nuovi protagonisti del programma televisivo.

L’operatore mobile metterà a disposizione, per tutta la durata della trasmissione, una serie di servizi per non perdere neppure un minuto del format televisivo. Il servizio denominato Grande SMS dal 13 settembre al 20 dicembre consentirà di inviare SMS e Daria Bignardi, la conduttrice che anche quest’anno seguirà l’evento, leggerà in diretta gli SMS con i pareri degli ascoltatori. I protagonisti della scorsa edizione invece chatteranno online sul sito di Omnitel.

Indipendentemente dall’operatore telefonico utilizzato, inoltre, si potrà ascoltare, in diretta telefonica, quello che avviene nella casa oppure ascoltare una sintesi degli avvenimenti più avvincenti della giornata con i commenti di Roberta Beta, una delle protagoniste che hanno partecipato alla scorsa edizione.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.