RISPARMIA IL 15% SU TUTTI I CORSI

Fino al 31 agosto con il codice sconto CORSARO

Scegli il tuo corso e iscriviti!
Home
Evviva, Linux compie 10 anni!

24 Agosto 2001

Evviva, Linux compie 10 anni!

di

Il 25 agosto 1991 Linus Torvalds annunciava nel newsgroup comp.os.minix l'arrivo del kernel 0.01...

Ha appena dieci anni, ma ha già fatto parecchia strada. Basti ricordare un solo dato: lo scorso anno IDC gli assegnava il 27 per cento del settore server, a fronte del 41 per cento conquistato dal numero uno (Windows). Fattore forse ancor più importante, Linux ha reso popolare e vincente nel mondo il concetto di software open-source, incentivando per la prima volta in maniera diffusa il libero scambio di proprietà intellettuale

Pur se è impossibile stabilire una data precisa per la sua nascita, viene generalmente accettato il 25 agosto come momento in cui il progetto raggiunse una massa critica. Una ricorrenza che va quindi festeggiata online ed offline come si conviene. A partire innanzitutto dal messaggio originale che l’allora ventunenne studente Linus Torvalds diffuse nel newsgroup comp.os.minix per annunciare i progressi del suo lavoro e la prossima diffusione dei sorgenti del primo kernel sperimentale (“qualcosa di pratico sarà pronto in paio di mesi”), insieme ad ogni possibile riscontro da utenti e attivisti. Eccolo in integrale:

From: [email protected] (Linus Benedict Torvalds)
Newsgroups: comp.os.minix
Subject: What would you like to see most in minix?
Summary: small poll for my new operating system
Message-ID:
Date: 25 Aug 91 20:57:08 GMT
Organization: University of Helsinki

Hello everybody out there using minix –
I’m doing a (free) operating system (just a hobby, won’t be big and professional like gnu) for 386(486) AT clones. This has been brewing since april, and is starting to get ready. I’d like any feedback on things people like/dislike in minix, as my OS resembles it somewhat (same physical layout of the file-system (due to practical reasons) among other things).
I’ve currently ported bash(1.08) and gcc(1.40), and things seem to work.
This implies that I’ll get something practical within a few months, and I’d like to know what features most people would want. Any suggestions are welcome, but I won’t promise I’ll implement them:-)
Linus ([email protected])
PS. Yes – it’s free of any minix code, and it has a multi-threaded fs.
It is NOT protable (uses 386 task switching etc), and it probably never will support anything other than AT-harddisks, as that’s all I have:-(.

/

Sul web l’evento viene ovviamente ricordato in svariati siti, muovendo da quello appositamente realizzato per l’occasione, linux10.org Il sito offre un’ampia serie di link su storia e maggiori eventi che hanno contrassegnato l’evolversi di questi primi dieci anni. Dettagliate informazioni anche sul picnic & barbecue autogestito che si svolgerà sull’erba di un parco di Sunnyvale, in Silicon Valley, sabato 25 agosto 2001. In contemporanea altri raduni avranno luogo un po’ ovunque, nella stessa maniera conviviale e informale che da sempre caratterizza l’intero movimento. Ennesimo contrasto con lo sfarzoso (e super-formale) ricevimento offerto a San Josè da Microsoft e Intel per salutare nei giorni scorsi il ventennale dal lancio del PC.

Indubbiamente il sistema operativo è cresciuto parecchio, passando dalla versione 1.0 diffusa nel 1994 alla 2.4 dello scorso gennaio. Una crescita dovuta alla tipica strategia aperta e collaborativa, qualcosa che oggi tutti concordano nel definire ‘modello open source’, i cui influssi acquistano consistenza ben oltre l’ambito strettamente informatico. Lo spiega bene Robert Young, tra i primi a notare le potenzialità del sistema e fondatore nel 1995 di Red Hat, oggi azienda leader tra i distributori Linux. “La storia va spostandosi dai sistemi feudali, con il controllo imposto dall’alto verso il basso, a quelli collaborativi. Il modello proprietario assomiglia di più a quei sistemi feudali che al modello dell’odierno free-market.”

Comunque andrà a finire tra i due sistemi, tutti sono convinti che il movimento Linux si trovi tuttora nella sua fase giovanile. Come crescerà in futuro? Difficile dirlo. Gli stessi esperti faticano ad individuare i prossimi settori di espansione, dai server web ai cellulari di prossima generazione a dispositivi ancora tutti da inventare. Quel che è certo è Linux avrà ancora molto da dire, dentro e fuori il mondo informatico.

Intanto meglio riunirsi per i doverosi auguri di tutto cuore: buon compleanno, Linux!

L'autore

  • Bernardo Parrella
    Bernardo Parrella è un giornalista freelance, traduttore e attivista su temi legati a media e culture digitali. Collabora dagli Stati Uniti con varie testate, tra cui Wired e La Stampa online.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.