Risparmia 100€ con il codice BIGADATA100

Big Data Executive | Milano | sabato 30 novembre

Iscriviti
Home
EU e USA: scontro sulla V.A.T.

19 Febbraio 2002

EU e USA: scontro sulla V.A.T.

di

La tassa europea sugli acquisti dei cittadini comunitari allarma le aziende di e-commerce statunitensi

L’Unione Europea sta discutendo in queste settimane un accordo sulla tassazione degli acquisti effettuati dai cittadini europei.

Poiché la proposta di regolamentazione prevede l’individuazione della provenienza dell’acquirente anche da parte di aziende esterne all’Unione, gli Stati Uniti hanno cominciato a preoccuparsi e a contrastare l’iniziativa.

Questo accordo, secondo Gartner, potrebbe infatti comportare problemi per le aziende Internet americane che hanno come mercato di riferimento anche quello europeo.
Questa I.V.A. targata EU secondo gli stati Uniti non ha senso perché dovrebbe essere misurata in base al paese di provenienza del compratore rendendo il calcolo della stessa alquanto macchinoso, oltre che costoso.

Secondo Margaret Dawson di Amazon si tratta di una procedura poco corretta nei confronti dei consumatori che vengono in questo modo trattati diversamente a seconda della loro nazionalità.

Gli Stati Uniti auspicano quindi decisioni con approcci più globali e non unilaterali, anche se in realtà per ora appare abbastanza difficile l’applicazione stessa di questa eventuale regola.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.