FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
eToys: l’annunciata chiusura diventa bancarotta

01 Marzo 2001

eToys: l’annunciata chiusura diventa bancarotta

di

Con eToys si accresce il numero dei fallimenti dell'e-commerce e aumenta l'incertezza sul futuro del modello di business seguito dalle aziende del Web.

A fine novembre Goldam Sachs l’aveva indicata come una delle prossime vittime del dotcom crash e aveva visto giusto. A fine dicembre il licenziamento di 700 dipendenti, a inizio febbraio l’annuncio della chiusura entro la primavera.

Ma la chiusura di eToys si è trasformata in bancarotta. L’azienda non ha più la liquidità necessaria per tirare avanti e ha dichiarato fallimento. Il nasdaq ha notificato l’azienda perché le azioni sono andate al di sotto del livello minimo. Azioni che hanno visto salire alle stelle il loro valore e sono precipitate a pochi cents.

eToys ha inviato una lettera a tutti i dipendenti spiegando che, al contrario delle previsioni, l’azienda non riuscirà a tenere duro neanche fino alla fine di marzo. La speranza di trovare un compratore è tramontata, il deficit ha raggiunto livelli troppo alti.

eToys, lanciatosi nella Rete con determinazione, aveva perso i primi colpi con la vicenda giuridica legata all’acquisizione del dominio etoy.com. Per il resto, il solito copione: investimenti spropositati e strutture eccessive (oltre 1000 dipendenti, un magazzino di 1,2 milioni di mq).

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.