OFFERTA DEL GIORNO

Marketing in un mondo digitale in ebook a 4,99€ invece di 14,99€

Risparmia il 67%
Home
Entro il 2005 il telefono mobile sarà di 2 miliardi di persone

15 Maggio 2000

Entro il 2005 il telefono mobile sarà di 2 miliardi di persone

di

Secondo l’ufficio studi BWCS, entro il 2005, circa 2 miliardi di persone avranno un telefono mobile. I due terzi di loro potranno navigare su Internet.
Una vera manna che i commercianti tenteranno di sfruttare.

Di Internet mobile, se ne parla molto, e gli operatori scommettono tutto sul suo sviluppo.
Secondo uno studio realizzato dall’ufficio studi britannico BWCS, sembra che abbiano ragione.

Nel 2005, i due terzi dei loro guadagni saranno legati a Internet, sia che si tratti di spese d’accesso, sia di commercio applicato al telefono mobile.
Il numero di utilizzatori mondiali va crescendo, per raggiungere i 1,9 miliardi nel 2005, dei quali il 60 % potranno navigare attraverso il loro telefono, contro i 490 milioni di fine 2000.

Attualmente, sono i giapponesi che conducono la classifica, grazie alla normativa i-mode che gli consente di navigare senza problemi nella Rete e, inoltre, mantengono alta la crescita del commercio del telefono mobile.

In 5 anni, le cifre mondiali di questo settore dovrebbero raggiungere la cifra di 429 miliardi di dollari, die quali circa un terzo sarà dato dalla zona comprendente Asia e Pacifico e un altro terzo dall’Europa.

Secondo Arthur Drewitt, coautore dello studio, si assisterà a un forte sviluppo degli “assistenti virtuali” (come Mya, proposta da Motorola per fine anno), capaci di gestire su un telefono mobile gli appuntamenti, di prenotare il ristorante, o di trovare un oggetto interessante in una vendita all’asta.

Per saperne di più http://www.bwcs.com/wap.html

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.