RISPARMIA IL 15% SU TUTTI I CORSI

Fino al 31 agosto con il codice sconto CORSARO

Scegli il tuo corso e iscriviti!
Home
Editoria: conviene offrire online quanto pubblicato su carta?

21 Settembre 1999

Editoria: conviene offrire online quanto pubblicato su carta?

di

Dorling Kindersley, editore inglese di libri e CD-ROM educativi, renderà disponibile gratuitamente online l’intero catalogo. Entro gennaio sarà sul Web il 10% del materiale pubblicato a stampa dalla casa editrice. Una mossa che va nella direzione, come spiegato dai responsabili, di rendere l’esperienza online il più simile possibile a quella di una libreria “reale.” I lettori potranno così consultare a piacimento ogni volume prima di procedere all’eventuale acquisto. Certo, chiarisce sempre l’editore, gli utenti potranno decidere di stampare le pagine che più interessano, ma è “altamente improbabile qualcuno vorrà stampare l’intero libro, soprattutto per via gli alti costi delle cartucce delle stampanti.”

Altri editori, invece, sembrano pensarla diversamente. “Se consentiamo a tutti di avere accesso aperto e gratuito ai materiali di un libro in via di pubblicazione, non avremo nulla da vendere e andremo presto in fallimento.” Così ha replicato l’editore del volume di prossima uscita “Culture and Technology in the New Europe” a uno dei contributori che voleva rendere liberamente disponibile il proprio contributo sul Web.

L'autore

  • Bernardo Parrella
    Bernardo Parrella è un giornalista freelance, traduttore e attivista su temi legati a media e culture digitali. Collabora dagli Stati Uniti con varie testate, tra cui Wired e La Stampa online.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.