OFFERTA DEL GIORNO

Google AdWords in ebook a 4,99€ invece di 14,99€

Risparmia il 67%
Home
Ecampus, il Vertical Portal degli studenti americani

29 Luglio 1999

Ecampus, il Vertical Portal degli studenti americani

di

Le vacanze sono finite e non tutti gli studenti dei college americani dovranno mettersi in coda per acquistare i testi scolastici in libreria. Certamente non lo faranno quelli che hanno un account al sito

Martha Rodgers, autrice assieme a Don Peppers dell’e-zine “Inside 1to1”, ha le idee chiare: la strategia di Ecampus.com è la perfetta applicazione dei “sacri principi” del marketing che si rivolge ai “segmenti di 1”.

Perché l’ha preferito a siti concorrenti, come VarsityBooks.com o efollett? Perché Ecampus.com offre diversi servizi, tutti ad alto tasso di customizzazione: dalla consultazione dei programmi scolastici on-line alla possibilità di ispezionare la “book bag” dei libri ordinati, con un solo clic, direttamente dall’homepage del sito.

Inoltre Ecampus ha stretto un accordo di partnership con un primo gruppo di 84 college americani, grazie al quale sono le stesse istituzioni scolastiche a comunicare a Ecampus i loro programmi, classe per classe. In cambio Ecampus paga ai partner una percentuale su ogni libro venduto, attribuendola con un sofisticato sistema di tracking delle transazioni.

A questo punto lo studente ha due scelte: se frequenta uno dei college aderenti all’iniziativa gli basterà comunicare a che corso/classe/anno è iscritto per vedersi presentare la lista dei libri da acquistare, altrimenti potrà cercare i testi per titolo, autore, parola chiave o ISBN da un’apposita pagina Web.

Da segnalare, infine, una particolare funzione, il sogno di tutti i librai, “Shop for Me”, che con un clic permette di acquistare in blocco tutti i testi di un semestre!

Il sito è ben progettato, per quanto in fase di completamento, immediato da navigare e munito di una procedura di registrazione a misura di utente: ci si può iscrivere “a rate”, incominciando ad inserire i pochi dati indispensabili, per completarli, quando vorremo, mentre il design interpreta i gusti del target di riferimento (giovane e di cultura medio-alta) coniugando parti dinamiche ad altre più “classiche”.

Colpisce, per concludere, che l’offerta sia completata dalla possibilità di accedere ad un’asta online, dove gli studenti offrono i propri oggetti usati, come computer, mobili, gadget e, inevitabilmente, libri e uno shop center virtuale (per ora sono disponibili cappelli, felpe e un discreto assortimento di computer palmari).

L’intento è trasparente: il management di Ecampus non intende fermarsi alla vendita dei libri ma insegue la realizzazione di un Vortal (vertical portal) focalizzato sui bisogni, e i desideri, degli studenti in cui, dopo averne fidelizzato una massa critica, organizzare un’offerta più ampia e, si spera, rispettosa del concetto, che dobbiamo ad Hagel e Armstrong, del reverse market: il passaggio del potere dalle mani di chi vende alle mani, pardon, al mouse, di chi compra.

Link:

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.