FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
EasyInternetcafe condannata per violazione dei diritti d’autore, si accorda con i discografici

11 Aprile 2003

EasyInternetcafe condannata per violazione dei diritti d’autore, si accorda con i discografici

di

Qualche mese fa un giudice inglese aveva condannato la catena di cybercafè “EasyInternetcafe”, perché permetteva ai suoi avventori di copiare e masterizzare musica protetta dal diritto d’autore. Adesso, la catena di locali Internet accetta di pagare 326.700 dollari alla “British Phonographic Industry” (BPI), l’organizzazione che raccoglie l’industria discografica inglese.

Come dicevamo, la catena di locali (sono presenti anche in Italia) permetteva ai suoi clienti di scaricare musica online e di masterizzarli su cd-rom, al costo di 5 sterline a disco, fino a che non gli è stato vietato nel settembre del 2001.

Non pagando i diritti d’autore all’industria discografica, ha fatto scattare l’ingiunzione della BPI che ha sporto causa contro la catena di locali Internet per danni, vista la violazione presunta contro le leggi sul copyright.

Nel gennaio di quest’anno è arrivata la condanna, contro la quale il proprietario di EasyInternetcafe ha sporto appello. Le due parti, però, hanno deciso di arrivare a un accordo per una cifra di poco superiore ai 300 mila dollari, per risarcire il danno per la violazione dei diritti d’autore e le spese processuali della British Phonographic Industry (qui la versione di EasyInternetcafe).

Chiuso il caso a livello processuale, rimane aperto il problema giuridico della responsabilità diretta dei gestori di questi locali, nei confronti della clientela che utilizza i servizi Internet.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.