RISPARMIA IL 15% SU TUTTI I CORSI

Fino al 31 agosto con il codice sconto CORSARO

Scegli il tuo corso e iscriviti!
Home
Dalla NASA il videogioco che rende felici

07 Settembre 2000

Dalla NASA il videogioco che rende felici

di

Giocare fa parte della vita dell’uomo soprattutto nei primi anni di vita. La NASA, l’ente spaziale americano, ha perfezionato un programma anti-stress attraverso un videogioco.

Insomma, giocare a un videogioco, secondo gli esperti della NASA che hanno lavorato al progetto, è come fare una buona sessione di yoga.
Dopo 30 anni gli studi sul “biofeedback”, che studia le variazioni nelle onde cerebrali e la loro influenza sulla salute (tecniche usate in psicologia), si sono moltiplicate.

Sappiamo che lo spirito ha influenza sul corpo (mens sana in corpore sano), ma molti ignoravano che i giochi video potessero scatenare una sorta di “nirvana”.

È quello che sono riusciti a realizzare alcuni ricercatori che hanno studiato le onde cerebrali dei giocatori.
Hanno scoperto che rendendo più facile il gioco i soggetti si avvicinavano a uno stato di “grazia”, totalmente rilassati. Insomma, che in qualche modo è possibile “condizionare” i giocatori.

Le consolle utilizzate per questo test sono state concepite per essere difficili da utilizzare da parte di persone stressate o nervose. Quando il giocatore si calma, le levette diventano più maneggevoli e il gioco risulta più fluido.

Il risultato è stato che i soggetti del test sono riusciti a modificare le loro onde cerebrali e a calmarsi dopo solo qualche sessione di gioco.

Il test verrà concluso questo autunno, ma i primi risultati sono già conclusivi e questa tecnica dovrebbe essere utilizzata nel trattamento dei bambini iperattivi.

Per saperne di più andate all’indirizzo http://oea.larc.nasa.gov/news_rels/2000/00-063.html

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.