FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Dagli Usa arriva un nuovo tipo di truffa via e-mail

11 Settembre 2003

Dagli Usa arriva un nuovo tipo di truffa via e-mail

di

Le autorità americane hanno arrestato un adolescente che inviava messaggi di posta elettronica non sollecitati, con lo scopo di indirizzare i destinatari verso un falso sito del fornitore d'accesso AOL, con l'obiettivo di riuscire a scoprirne i codici delle carte di credito

La truffa era così articolata: il ragazzo inviava una mail firmata AOL, invitando il destinatario a cliccare su un link che lo conduceva a un sito chiamato “Centro di fatturazione AOL”, dove la vittima era pregata di indicare i propri dati personali, il numero di carta di credito e la sua password AOL.

L’adolescente utilizzava queste informazioni per fare acquisti gratuitamente su Internet, facendo poi recapitare la merce a complici all’uopo reclutati.

È la prima volta che la commissione federale del commercio (FTC) intenta procedimenti contro questo genere di truffa, che associa spamming e creazione di falsi siti web.

I responsabili della commissione hanno però accettato di regolare in via amichevole la questione, avendo l’adolescente offerto di restituire subito i 3.500 dollari che aveva sottratto e di sottomettersi ad un’interdizione a vita dall’invio di messaggi di posta elettronica.

Un responsabile del FBI, nel corso della conferenza stampa, ha affermato che, in un solo mese, circa 9.000 persone hanno sporto denuncia per truffe di questo tipo.

L'autore

  • Annarita Gili
    Annarita Gili è avvocato civilista. Dal 1995 si dedica allo studio e all’attività professionale relativamente a tutti i settori del Diritto Civile, tra cui il Diritto dell’Informatica, di Internet e delle Nuove tecnologie.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.