Risparmia 100€ con il codice BIGADATA100

Big Data Executive | Milano | sabato 30 novembre

Iscriviti
Home
Crisi per America OnLine

04 Novembre 2004

Crisi per America OnLine

di

Time Warner, gruppo proprietario del noto provider americano, sarebbe in procinto di tagliare più di 700 posti di lavoro in AOL

America OnLine intende congedare più di 700 persone entro inizio dicembre, cioè 5% della sua forza lavoro negli Stati Uniti, questo per ridurre i costi e raggiungere gli obiettivi finanziari.

AOL, dal canto suo, non ha commentato o fatto alcuna osservazione a riguardo di questa notizia, annunciata inizialmente dal Washington Post.

La filiale di Time Warner ha perso molti milioni di dollari in questi ultimi anni, in particolare a vantaggio di concorrenti meno cari, più competitivi sul mercato. Per raggiungere il suo obiettivo di crescita degli utili AOL, di fronte alla mancanza d’aumento del giro d’affari, ha quindi tagliato sui costi in questi ultimi due anni.

Secondo fonti vicine all’azienda, i licenziamenti toccherebbero la sede AOL di Dulles (Virginia), che occupa circa 5.000 dei 13.000 dipendenti americani di America OnLine. La società aveva già eliminato 850 posti di lavoro nel 2003.

Time Warner deve pubblicare i suoi risultati del terzo trimestre. È dunque probabile che gli analisti di Wall Street gli chiedano precisazioni sulla prestazione finanziaria di AOL e sulle sue misure di riduzione delle spese.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.